Cronaca News

Melucci, Emiliano, Gugliotti: avanti verso il futuro

Le prospettive del porto di Taranto

Robert Yildrim con Sergio Prete
Robert Yildrim con Sergio Prete

«Taranto è l’ombe­lico del Mediterraneo». Il sinda­co Rinaldo Melucci ha ribadito la centralità strategica del porto, ma questa volta la lettura è in una visione di «blue economy».

«Questo – ha detto il sindaco nel corso dell’evento per la sot­toscrizione della concessione ad Yilport – è un nuovo inizio per Taranto». Il richiamo è anche agli eventi sportivi che proietta­no la città dei Due Mari in una prospettiva finalmente più lumi­nosa: «I successi di Bendetta Pi­lato, Federico Quaranta, l’Ocean Race, i Giochi del Mediterraneo: si apre per noi una stagione im­pegnativa ma entusiasmante». Poi la sottolineatura per quello che, probabilmente, è l’aspetto più incoraggiante: «La sinergia tra le istituzioni. Quando si lavo­ra insieme per lo stesso obiettivo i risultati si raggiungono».

Concetto rafforzato dal presi­dente della Provincia, Giovanni Gugliotti: «Abbiamo superato la miopia degli anni passati. Quel­lo di oggi non è solo un semplice accordo commerciale, ma è una scommessa sul futuro di questo territorio e per vincere questa scommessa torniamo alla cultura del mare». Il benvenuto a Yilport è sincero, ma, ha sottolineato Gu­gliotti «nessuno deve pensare che questa sia una prateria dove si può fare ciò che si vuole». Al Castello è intervenuto anche il presidente della Regione, Mi­chele Emiliano: «Il porto è l’ele­mento identitario di questa città. È questo è l’asset più importan­te, non la fabbrica». Emiliano ha infine precisato che qusta «ami­cizia» tra Taranto e la società tur­ca deve essere «reciprocamente conveniente».

Infine, non per importanza, l’arci­vescovo Filippo Santoro: «Dopo tragedie, funerali, scioperi, ecco finalmente un momento di sere­nità, una cosa buona». E così, su richiesta di Robert Yildrim, è ar­rivata l’inattesa benedizione nel nome di San Cataldo, “amante dei forestieri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche