20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2020 alle 16:52:58

Cronaca News

Tragica carambola sulla strada: perde la vita un 22enne

È stato sbalzato sulla corsia opposta

Tragica carambola: muore un 22enne @Foto Francesco Manfuso
Tragica carambola: muore un 22enne @Foto Francesco Manfuso

È una vera e propria tragedia, quella che ha funestato le strade ioniche. Una terribile carambola costata la vita, in una notte d’estate, ad un ragazzo di soli 22 anni.

Tragica carambola: muore un 22enne
Tragica carambola: muore un 22enne @Foto Francesco Manfuso

Il fatto è accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì, attorno alle 2, a Pulsano, sulla strada comunale Farese. Un 26enne del posto, alla guida di una Fiat Punto di proprietà del padre, per cause in corso di accertamento, prima ha investito un pedone 46enne di Taranto; quindi, si è dato alla fuga e nel corso di questa si è scontrato con una moto Yamaha R1, guidata da un ragazzo di 22 anni e con a bordo un venticinquenne, entrambi di Pulsano. A seguito dell’impatto, il conducente del motoveicolo ha perso il controllo del mezzo ed è andato ad urtare violentemente contro una Hyundai Tucson, proveniente dall’opposto senso di marcia con alla guida un altro ventiduenne, sempre pulsanese, che è rimasto illeso. Purtroppo invece il conducente della moto è morto sul colpo. Il passeggero ed il pedone investito sono stati trasportati presso l’ospedale Santissima Annunziata di Taranto dove sono ricoverati in prognosi riservata.

Anche l’investitore, rintracciato dai Carabinieri sul luogo del secondo incidente, è stato condotto presso lo stesso nosocomio per essere sottoposto ad accertamenti tossicologici ed alcolemici. Esami che hanno dato esito negativo: il giovane è stato quindi denunciato per omicidio stradale. Sul posto, per i rilievi finalizzati a ricostruire la dinamica del sinistro, sono intervenuti i militari della locale Stazione dei carabinieri e del Nor – Sezione Radiomobile della Compagnia di Manduria. La salma, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stata trasportata presso l’obitorio dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto a disposizione del medico legale, mentre i veicoli sono stati sottoposti a sequestro penale ed affidati in custodia ad una impresa autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche