Cronaca News

Giochi del Mediterraneo, il governo dà via libera

Ora si attende il verdetto

Il logo dei Giochi del Mediterraneo di Taranto
Il logo dei Giochi del Mediterraneo di Taranto

Nuovo step per la candidatura di Taranto alla XX edizione dei Giochi del Mediter­raneo.

«Ieri sera (31 luglio) il Consiglio dei ministri ha dato il via libe­ra alla candidatura di Taranto come sede dei Giochi del Me­diterraneo nel 2025. Una bella notizia per tutti i tarantini e la Puglia. Il 24 agosto a Patrasso la decisione finale su chi ospi­terà la competizione. Incro­ciamo le dita fiduciosi!». Così il ministro per il Sud Barbara Lezzi sulla sua pagina Facebo­ok. E sono diversi gli esponenti Cinquestelle che plaudono alla decisione dell’esecutivo. «Il via libera del Consiglio dei Ministri alla candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo 2025 è il frutto di un grandioso lavoro di squadra, portato avanti a più livelli istituzionali e che ha visto coinvolte varie anime politiche. Per me rappresenta un messag­gio di speranza non solo per le sorti del capoluogo ionico ma anche perché, al di là delle dif­ferenti visioni, abbiamo davvero raggiunto un obiettivo. Quindi, in attesa della decisione finale sulla location ospitante, spero che questa collaborazione pos­sa rimanere costante e stabile per rafforzare insieme l’intero percorso di riconversione eco­nomica della città di Taranto. I Giochi del Mediterraneo 2025 sono per Taranto solo un tas­sello dell’intero disegno di di­versificazione, anche culturale, del territorio, per cui noi parla­mentari tarantini tanto ci stiamo spendendo affianco al Governo, in testa gli instancabili Ministri Luigi Di Maio e Barbara Lezzi. È innegabile peró che la strada sia ancora molto lunga pertanto, credo sia quantomai necessario congiungere gli intenti lontano dai veleni del passato».

Lo fa sapere il deputato taranti­no del MoVimento 5 Stelle, Gio­vanni Vianello.

«Un altro significativo passo in avanti per Taranto nell’ottica di un definitivo rilancio a livello culturale, sociale ed economi­co. E’ quello che si è registrato a seguito della decisione con cui ieri il Consiglio dei Ministri ha confermato la candidatura del capoluogo ionico come sede dei Giochi del Mediterraneo 2025». E’ quanto afferma l’on. Rosalba De Giorgi del M5S a poche ore dalla decisione del Consiglio dei Ministri di confermare ed ufficializzare la scelta di Taran­to come candidata ad ospitare i Giochi del Mediterraneo in pro­gramma nel 2025.

«Certo, prima di poter esultare – continua la deputata pentastel­lata – sarà necessario attendere il prossimo 24 agosto, quando a Patrasso si sceglierà il luogo in cui far svolgere questo im­portante evento sportivo, ma il risultato conseguito dalla “città dei due mari” è il chiaro segnale del lavoro svolto dal Governo e, in particolar modo, dal Ministro per il Sud, Barbara Lezzi, che si sono battuti affinché Taranto venisse indicata come candidata ideale per una manifestazione che porterà indubbi benefici sot­to ogni punto di vista».

«Qualora Taranto dovesse esse­re scelta come sede ospitante dei Giochi, si potrà essere testimoni della tanto auspicata rinascita di un territorio che, oltre a poter contare su invidiabili bellezze naturali, vanta storiche tradizio­ni e patrimoni culturali che po­tranno essere conosciuti, più di quanto già non lo siano, a livello internazionale.

L’occasione che si presenta alla città grazie a questa competizio­ne sportiva è unica e non va fatta sfuggire – conclude la parlamen­tare – Adesso sarà importantissi­mo continuare in quel lavoro di squadra portato avanti da istitu­zioni locali e nazionali e realiz­zare tutto ciò che serve per dare a Taranto un nuovo volto, sicura­mente diverso da quello che ne­gli ultimi ha dovuto mostrare».

«La candidatura della città di Taranto come sede dei Giochi del Mediterraneo del 2025, con­fermata dal consiglio dei mini­stri, è un’ottima notizia per la città e per l’intero Paese. Da que­sto appuntamento internazionale potremmo trarre enormi benefi­ci, sia sul fronte del rilancio di Taranto come polo culturale di livello internazionale sia per le opportunità ulteriori che potreb­bero arrivare in termini di valo­rizzazione delle bellezze natura­li e riconversione economica»: lo afferma il capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commis­sione Cultura alla Camera, Pao­lo Lattanzio. Plauso anche dal­la Regione, tramite l’assessore Mino Borraccino: «Il 24 agosto a Patrasso sarà presa la decisio­ne finale del comitato organiz­zatore sulla città che ospiterà la competizione. Questa candi­datura gode dell’appoggio delle istituzioni nazionali e locali, che stanno collaborando lealmente, perché consapevoli che i Giochi del Mediterraneo sarebbero una importante occasione di rilancio e di sviluppo per la città, per il territorio jonico e per l’intera re­gione Puglia, sia dal punto di vi­sta strettamente sportivo sia per quanto riguarda l’impulso in ter­mini di infrastrutture, mobilità sostenibile e promozione turisti­ca.Voglio ricordare che appena il 3 maggio scorso fu costituito a Taranto il Comitato promotore dei Giochi. Sono quindi soddi­sfatto dell’accoglimento di que­sta ambiziosa proposta scaturita dal piano strategico “Taranto futuro prossimo” alcuni mesi fa, frutto della collaborazione tra Asset, Comune di Taranto e Re­gione Puglia. Questo risultato è molto importante per la città di Taranto. Rappresenta infatti un occasione di rilancio non solo del tessuto economico-sociale della città e del territorio, ma anche della sua antica tradizio­ne sportiva, che risale ai tempi della Magna Grecia. Una tradi­zione sportiva che è stata recu­perata dalla Regione mediante l’erogazione di una dotazione finanziaria di 300 mila euro per i prossimi tre anni all’Universi­tà a Taranto per finanziare una ricerca universitaria in “Metodi e Didattiche delle Attività Spor­tive”, che spianerà la strada per l’attivazione del Corso di Lau­rea in “Scienze e Tecniche dello Sport per il Turismo”».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche