22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Cronaca News

Grottaglie si prepara ad ospitare i voli civili. Presentato il progetto di riassetto dell’aeroporto. Il video

L'incontro a Palazzo di Città a Taranto con Emiliano, Melucci e Borracino

Borraccino, Emiliano e Melucci
Borraccino, Emiliano e Melucci

Presentato stamattina, sabato 3 agosto, a Palazzo di Città, il progetto di riqualificazione dell’aeroporto Arlotta di Grottaglie. È stato il direttore tecnico di Aeroporti di Puglia, l’ingegner D’Auria, a illustrare l’intervento che sarà avviato già fin dopo l’estate. Il percorso completo previsto dal piano di sviluppo è diviso in quattro fasi e si concluderà nel 2030. La prima fase, quella già in corso, ha come termine il 2020; seguirà un ulteriore step che va dal 2021 al 2023.

Con il riassetto funzionale l’aeroporto Arlotta non solo confermerà la sua destinazione di spazio porto per voli commerciali suborbitali, ma avrà tutte le infrastrutture per ospitare anche voli civili. L’intervento costa complessivamente 7 milioni di euro da fondi regionali.

Come hanno spiegato il presidente della Regione Michele Emiliano, il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, e l’assessore regionale Mino Borracino, questo intervento è parte di quel piano strategico per Taranto che dovrebbe consentire alla città e alla sua provincia di decollare verso un modello sviluppo più articolato e sostenibile. Eventi come i Giochi del Mediterraneo – è stato sottolineato – faranno da traino per realizzare quelle infrastrutture utili a configurare un tipo di sviluppo diverso. A ciò va aggiunta anche l’approvazione della Zona economica speciale che dovrebbe contribuire a rendere più attrattivo per gli investimenti il territorio ionico.

La presentazione è stata preceduta da qualche polemica istituzionale dietro le quinte e rispetto a ciò il sindaco Melucci ha voluto invitare ad una collaborazione sinergica e ad evitare conflittualità per realizzare obiettivi che hanno una importanza di gran lunga superiore a qualsivoglia motivo di attrito.

1 Commento
  1. Fra 2 anni ago
    Reply

    Riuscite a capire come ci state prendendo per i fondelli ,ma cosa credete che siamo completamente stolti? Siamo nel 2019 e al 2030 non sappiamo neanche se camperemo o se Taranti esisterà ancora . Andate a mietere il grano forse riuscirete ad emergere . Caro Emilio nel 2020 ci sono le regionali ,non credo che Taranto ti darà dei voti ,quindi sei venuto troppo tardi e per tutte le bugie e le mancate promesse non vediamo l’ora di vederti fuori dal comando della nostra regione . Trovati un’altra occupazione ,vai a mungere le vacche ,non ci seccare più . Come farete ad ospitare i giochi del mediterraneo,come verrà la gente ?potevate farlo a Bari a Brindisi le città privilegiate invece di sfruttare Taranto e farle fare una bruttissima figura . Per il nostro sindaco grazie per l’impegno,ma cambia partito perché per tanti anni è stato la rovina di questa perduta città .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche