Cronaca News

“La luce della speranza” per il reparto di Oncologia

Inaugurata la nuova sala d’attesa realizzata all’ospedale Moscati

Inaugurata la nuova sala d’attesa realizzata all’ospedale Moscati
Inaugurata la nuova sala d’attesa realizzata all’ospedale Moscati

Comode sedute, spazi dedicati alla lettura e alla conversazione, pareti tinteggiate con i colori della terra che evocano positività interiore e sensazione di benessere sono le basi del concept architettonico de “La luce della speranza”, la nuova sala d’attesa re­alizzata all’interno dell’Unità Ope­rativa di Oncologia dell’Ospedale Moscati (6° piano) e inaugurata nei giorni scorsi.

Inaugurata la nuova sala d’attesa realizzata all’ospedale Moscati
Inaugurata la nuova sala d’attesa realizzata all’ospedale Moscati

Un’area dedicata ai pazienti che arrivano nel reparto per essere sot­toposti a visite e cure oncologiche; una stanza caleidoscopica, piena di colori, in cui i pazienti possono vivere uno spazio e un tempo “non ospedalieri”.

L’ambiente inaugurato fa parte di un percorso di progressiva uma­nizzazione della cura che anche l’Asl di Taranto si è posto come obiettivo primario: in questo caso migliorare l’accoglienza e il comfort dei pazienti in un luogo particolarmente critico e psicolo­gicamente difficile per l’utente che varca la sua soglia.

La delicata e bellissima scrittura cromatica sui muri della sala si è resa possibile grazie ai volontari dell’Associazione Avo (Associa­zione Volontari Ospedalieri), di cui è presidente la vulcanica Anna Pulpito, e agli artisti reclutati dalla stessa associazione che hanno for­nito la loro opera in maniera total­mente gratuita.

Nello stesso spazio è stato collo­cato il pianoforte acquistato con i fondi raccolti in occasione del I Memorial “Totò Negro”, tenutosi presso il Teatro Petruzzelli di Bari nello scorso mese di ottobre, alla presenza del Governatore Emilia­no e dell’artista Albano Carrisi.

Inaugurata la nuova sala d’attesa realizzata all’ospedale Moscati
Inaugurata la nuova sala d’attesa realizzata all’ospedale Moscati

Il bellissimo murales è stato realiz­zato dal maestro Rosario Rosafio, artista eclettico di origine salenti­na, che ha saputo realizzare un raf­figurato dai colori delicati, con l’ef­fige del glicine, simbolo della pace ma anche della fragilità esistenzia­le, il cielo come segno di libertà e il sole come simbolo di speranza.

Alla sua realizzazione hanno col­laborato anche Rosario Rosafio, Anna e Cosimo Biandolino, An­tonella De Bellis, Noemi Miccoli, Barbara Nocera, Maria Angela Pagliaro, Cosimo Principale e Ste­fania Stelluto.

Tutto il materiale occorrente per la realizzazione del murales è stato donato dalla ferramenta di Talsa­no dei fratelli Cosimo e Luciano De Quarto. A creare una partico­lare atmosfera ci hanno pensato Michele e Giuseppe Spadafino, titolari dell’omonimo negozio di via Liguria, che hanno realizzato gratuitamente la tenda posta nella sala d’attesa.

Il progetto ha trovato il pieno soste­gno della Direzione strategica del Moscati, soprattutto del Direttore del Reparto, dott. Salvatore Piscon­ti, che ha da subito sostenuto questa idea ed ha attivamente collaborato nella sua realizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche