02 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 02 Dicembre 2020 alle 19:14:04

News Provincia

Più soldi ai Distretti del commercio

Messi a disposizione dall’assessore regionale allo Sviluppo, Mino Borraccino

Cosimo Borraccino
Cosimo Borraccino

Comuni verso i Distretti Urbani del Commercio: un fatto positi­vo a cui l’Assessorato regionale allo Sviluppo risponde metten­do a disposizione ulteriori ri­sorse finanziarie”.

Così in una nota l’assessore allo Sviluppo Economico Mino Borraccino.

“Come è noto, la Legge Regio­nale 16 aprile 2015 n. 24, re­cante “Codice del Commercio”, definisce tra l’altro gli strumen­ti di promozione del commer­cio e prevede l’istituzione, da parte dei Comuni, dei Distretti Urbani del Commercio (Duc). In particolare, l’art. 13 della legge precisa che i distretti ur­bani del commercio prevedono accordi fra amministrazione comunale, associazioni di ope­ratori, associazioni di categoria maggiormente rappresentative e altri soggetti interessati, volti a sviluppare una gestione co­ordinata delle aree commerciali in grado di sviluppare sinergie con attività paracommerciali ed extracommerciali, nonché con altre funzioni urbane di natura pubblica e privata- dice Bor­raccino- la Legge in parola ha riscosso grande attenzione da parte dei Comuni pugliesi, dato che in molti territori sono stati costituiti i Duc. Con determina n. 186 di 05/12/2018 è stato ap­provato il Bando per attività dei Distretti Urbani del Commer­cio costituiti ai sensi del R.R. 15 luglio 2011, n. 15; senonchè l’elevato interesse suscitato con l’emanazione del citato bando ha prodotto un numero di do­mande superiore alla cifra ini­zialmente stanziata. Pertanto, ho ritenuto necessario, al fine di soddisfare tutte le richieste pervenute, mettere a disposizio­ne ulteriori disponibilità finan­ziarie utilizzando le economie vincolate formatesi negli eser­cizi precedenti, il cosiddetrto avanzo di amministrazione. Da questa esigenza è scaturito il “Bando per attività dei Di­stretti Urbani del Commercio. Applicazione avanzo di ammi­nistrazione, ai senti dell’art. 42, comma 8 del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., e relativa variazione al bilancio di previsione 2019 e pluriennale 2019-2021…”, ap­provato dalla Giunta Regionale su mia proposta in data 30 lu­glio 2019.

I n t al m odo – c onclude l ’as­sessore regionale allo Svilup­po Mino Borraccino- vengono accolte le domande dei Comu­ni di Avetrana (Distretto dif­fuso Unione dei Comuni Terre del Mare e del Sole), Brindisi, Grottaglie, Laterza, Lepora­no (Distretto diffuso Unione dei Comuni Terre del Mare e del Sole), Manduria, Mesagne, Mottola (Distretto diffuso con capofila Palagianello), Ostuni, Palagianello (Distretto diffuso con capofila Palagianello), Pala­giano (Distretto diffuso con ca­pofila Palagianello), San Marco in Lamis (Distretto diffuso con capofila San Marco in Lamis) e Torricella (Distretto diffuso Unione dei Comuni Terre del Mare e del Sole)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche