News Provincia

Ginosa Marina, garantito il servizio del salvataggio in mare

Amministrazione Parisi: v«Massima intransigenza sulla sicurezza»

Salvatamento in mare
Salvatamento in mare

GINOSA MARINA – «Il servizio di salvataggio in mare continua a essere garantito presso le spiag­ge libere di Marina di Ginosa. La temporanea interruzione di alcuni giorni è scaturita in seguito alla re­cessione ingiustificata del servizio da parte dell’associazione affida­taria, “Misericordia’’, e ad alcune criticità riguardo alle prestazioni da assicurare evidenziate da appo­siti controlli della Polizia Locale. É paradossale il fatto che un’associa­zione che si impegna e sottoscrive­re degli accordi, poi si tiri indietro, contraddicendo il verbale firmato». E’ quanto ha dichiarato il sindaco Vito Parisi in seguito alla tempo­ranea sospensione del servizio di salvamento presso le spiagge libere di Marina di Ginosa registrato nei giorni scorsi.

L’Amministrazione aveva pensato a un servizio più ef­ficiente rispetto a quello degli anni passati, predisponendo l’acquisto della strumentazione necessaria per tutte le operazioni del caso. E’ stata, quindi, disposta una gara pubblica a giugno che contemplava l’utilizzo di questa attrezzatura di proprietà comunale, così da evita­re esborsi economici nei confronti degli interessati, come negli anni precedenti.Tuttavia, non essendo giunte manifestazioni di interes­se, l’Ufficio ha dovuto predisporre l’affidamento diretto del servizio. In questo caso, a “Misericordia’’. Durante i controlli eseguiti dalla Polizia Locale è emerso che vi era­no delle criticità circa i servizi da assicurare pattuiti tra Comune e as­sociazione. Quest’ultima, ha infine deciso di lasciare l’incarico. Alla luce di quanto accaduto, al fine di garantire il servizio di salvamen­to, l’Ente ha deciso di affidare le prestazioni a un nuovo soggetto, “Radio CB help 27’’ avente sede a Ginosa. Sono tre le postazioni to­tali, ciascuna dotata di una torretta di avvistamento con assistente ba­gnante e pattino di salvataggio, cas­setta pronto soccorso allestita, cas­setta primo soccorso, defibrillatore, pattino salvataggio, tavola spinale, ragno barella, ferma capo, pinne, maschere, cannocchiale, radio vhf, gavitelli, remi, abbigliamento assi­stenti bagnanti e cartellonistica se­condo le prescrizioni impartite dal­le ordinanze di sicurezza balneare emesse dalla Capitaneria di Porto di Taranto. Il nuovo aggiudicata­rio si avvarrà di queste dotazioni. Il servizio sarà svolto fino all’8 settembre tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18. «Garantire il servizio di salva­mento a mare ha priorità massima nell’ambito della pianificazione di una stagione balneare all’insegna della sicurezza» hanno aggiun­to il primo cittadino e l’assessore all’Ambiente Filomena Paradiso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche