Attualità News

Pulsano, tre giorni di eventi con Sentieri DiVini

La location è il Convento dei Padri Riformati. La serata finale sarà condotta da Jo Squillo

Jo Squillo
Jo Squillo

PULSANO – Enogastronomia, tradizione popolare e cultura: sono questi gli ingredienti principali di “Sentieri DiVini”, evento che torna a Pulsa­no dal 9 all’11 agosto, pre­sentato alla stampa dal suo ideatore, Gianfranco Sasso (produttore artistico della Ja­noct), alla presenza del Sin­daco di Pulsano, Francesco Lupoli e Gabriella Casabona, curatrice del Premio “Terra di Puglia” sezione Territoriale e Nazionale.

Sarà il Convento dei Padri Riformati ad ospitare l’ap­puntamento, tra i più attesi dell’estate pulsanese, dopo il successo dello scorso anno della 1a edizione.

La presentazione di Sentieri DiVini
La presentazione di Sentieri DiVini

La tre giorni, realizzata in col­laborazione con il Comune di Pulsano, Assessorato al Tu­rismo, Cultura e Promozione e al Marketing Territoriale, si pone l’obiettivo di valorizzare le eccellenze del settore eno­gastronomico locale e dare nuova linfa all’economia del territorio, con un’attenzione particolare alla riscoperta delle bellezze naturali, cul­turali, artistiche e produttive della zona. Sentieri DiVini si fregia del patrocinio della Re­gione Puglia, della Provincia di Taranto, del Gal Magna Grecia e dell’Unione dei Co­muni delle Terre del Mare e del Sole.

I visitatori saranno condotti attraverso una sorta di per­corso alla scoperta delle ec­cellenze enogastronomiche del territorio, dell’arte e di tutto ciò che rappresenta la nostra Puglia.

Il 9 agosto, si apriranno le por­te del Convento dei Padri Ri­formati e si partirà con la de­gustazione di una selezione di vini delle migliori cantine e di prodotti tipici locali. La se­rata, condotta dalla curatrice del Premio “Terra di Puglia”, Gabriella Casabona, si aprirà con il trio musicale “Random Acustic Project”, con le core­ografie di Mimma Melchiorre (Pliè). È prevista la cerimo­nia di consegna del Premio “Terra di Puglia” Sezione Ter­ritoriale. Destinatari di tale riconoscimento sono coloro i quali, nell’ambito della loro professione, si sono distinti per aver ben lavorato e per aver dato lustro alla loro città natia. Dieci in tutto i destina­tari del premio: l’Amm. Fran­cesco Ricci per aver aperto le porte del Castello Aragonese ai civili e rendendo, di fatto, tale monumento uno dei più visitati d’Italia; Renato Per­rini, consigliere regionale, il quale nel suo operato pone una particolare attenzione alla sanità con l’intento di rendere migliore la qualità della vita di quanti soffrono; il CV Giovanni Esposito, co­mandante di MARISTAER, la base aerea della Marina Mili­tare di Grottaglie, importante e strategico punto operativo; Maria Santantonio, imprendi­trice nell’ambito della sanità, gestisce alcune strutture per la cura delle malattie menta­li; Valeria Lombardi, soprano, che della sua passione per la musica ne ha fatto un lavo­ro; Bianca Maria Buccoliero, preside dell’istituto “Mediter­raneo” Alberghiero di Pulsa­no, diventato una eccellenza nell’ambito della formazione in tale settore; Valentina Mar­tucci, giovane cantante con alle spalle importanti espe­rienze lavorative; Pierluigi Zollino, presidente del Rota­ry Club di Manduria, sempre proteso a mantenere fede ai dettami del Club Service di appartenenza, con una serie di progetti già conclusi ed al­tri in divenire; Domenico Di­stante, imprenditore nell’am­bito dell’editoria, ha deciso di investire in tale settore con l’obiettivo di fare forza e vi­talità alla comunicazione. Il 10 agosto spazio alle tradi­zioni con musiche popolari, teatro e danza. Area palco teatro e spettacoli adiacente al Convento “Costumi, ritmi e balli della tradizione popola­re pugliese”. Alle ore 21,00 si inizia con la commedia in un unico atto “Pì sistemà na fig­ghia”, di Giovanna Battiato, portato in scena dalla com­pagnia teatrale Amici del Ver­nacolo. Presentano Grazia Menza e Raffaele Cappuccio. Alle ore 22.00 (Area Spetta­coli), esibizione di “Tatam”, trio di musica popolare.

Seguiranno un’esibizione della scuola di danza “Dan­zissima” di Alessandra Ec­clesia e della scuola di ballo “Todo Dance” di Andrea Ma­rinò e un momento musicale con il concerto del gruppo di pizzica “Pizzica Pizzica En­samble”. Nelle vie limitrofe al Convento, itinerario eno­gastronomico “Sentieri DiVi­ni. Sole, mare, terra.”, tra gli stand di food and wine delle migliori aziende del territo­rio. Le degustazioni di wine prevedono un ticket da ac­quistare al botteghino; per le degustazioni di food invece il ticket può essere preso diret­tamente presso lo stand pre­scelto Prevista anche l’area mar­keting riservata alla promo­zione di aziende e servizi. Domenica 11 agosto, serata clou con due imperdibili ap­puntamenti: a condurla sarà la nota showgirl Jo Squillo. La moda si miscelerà sapiente­mente con la cultura, dando vita ad un incredibile cocktail fatto di colori, musica, abiti e premiazione. Nella serata conclusiva infatti, sul grande palco a ridosso del Convento dei padri Riformati saliranno 5 famosi stilisti pugliesi che si fanno notare per le loro in­teressanti creazioni, per dare vita alla kermesse d’alta moda “Apulian Fashion Mood”, re­alizzata con il patrocinio di Federmoda. La serata si ar­ricchisce di contenuti con la cerimonia di premiazione del­la Sezione Nazionale. Dieci in tutto, tra uomini e donne, che possiamo definire delle vere e proprie eccellenze. Grazie alla loro professionalità, alla loro bravura, alla loro prepa­razione, hanno decisamente superati i confini regionali, diventando fiore all’occhiello per l’intera comunità. Il loro nome è conosciuto in Italia e all’estero, meritando pertan­to il Premio “Terra di Puglia” Sezione Nazionale. Le dieci eccellenze sono: Francesco Pugliese, Amministratore De­legato Conad; Benedetta Pi­lato, campionessa mondiale di nuoto; Anna Rita Santoro, grafologa e scrittrice; Seba­stiano Caffo, della omonima distilleria che ha acquisito il marchio Elisir San Marzano Borsci; il M° Piero Romano, Direttore della ICO Magna Grecia; Fabio Balzotti, idea­tore, fondatore e presidente del Consorzio delle Terre del­la Magna Grecia; Salvatore Carlucci, Chef di Alta Cucina; Maria Cristina Schiavone e Concetta Eliana Resta, che hanno dato vita al marchio Le CriCo; per l’arte pittorica Vito Spada, che da autodidatta scala le vette più alte riscuo­tendo dai critici d’arte ottime recensioni. Giuseppe Carrie­ri, coreografo e ballerino dal­le grandi doti coreutiche, si è imposto in numerose compe­tizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche