News Provincia

Massafra, parte il progetto E-State in salute

Emergenza caldo: pronti gli interventi a sostegno delle persone anziane e fragili

Emergenza caldo
Emergenza caldo

MASSAFRA – Parte il progetto “E-State in Salute”.

E’ stata sottoscritta la conven­zione per l’affidamento del pro­getto territoriale “E-State in salute estate 2019”, rientrante nell’ambito del piano di inter­vento a sostegno delle persone anziane e fragili per fronteggia­re l’emergenza caldo, tra l’Am­bito Territoriale, rappresentato dal Responsabile dell’ufficio di Piano Maria Rosaria Latagliata e l’Associazione di Volontariato Pubblica Assistenza “Massafra S.O.S.”.

“Oggetto della Convenzione è l’attuazione del progetto “E-State in salute 2019” finalizzato all’attivazione di interventi volti a sostenere, in via sperimen­tale, la popolazione anziana e “fragile” (individuata dal DSS TA/2 e dal SS comunale) du­rante i giorni di allerta caldo, onde consentire la riduzione dei rischi derivanti dagli effetti sulla salute umana delle ondate di calore anomalo- si legge in una nota stampa del Comune di Massafra- l’associazione di volontariato Pubblica Assisten­za “Massafra S.O.S” assicurerà prestazioni ed interventi sul ter­ritorio comunale, in favore delle persone “fragili” soggette a ri­schi per la salute.

Si tratta di attività di comunica­zione sociale attraverso la diffu­sione capillare del materiale in­formativo redatto dal Ministero della Salute e dalla Regione Puglia; l’attivazione Call Cen­ter dedicato (attivo per 12 ore al giorno, tutti i giorni, dalle ore 8.00 alle ore 20.00); attività di sorveglianza e monitoraggio in favore di trentadue persone se­gnalate dai servizi sociali del territorio (elenco fragili).

Inoltre sono previsti interven­ti individualizzati su richiesta: consegna a domicilio di farma­ci, beni di prima necessità, pasti caldi, acqua, accompagnamen­to presso il medico di medici­na generale e verso i luoghi di ristoro (centro anziani comuna­le, parrocchie); promozione dei rapporti di vicinanza solidale (compagnia, ascolto).

Gli operatori sociale ed i volon­tari impegnati nel progetto sa­ranno dotati di apposito cartel­lino di riconoscimento durante lo svolgimento delle attività previste.

Per ogni informazione gli in­teressati possono rivolgersi presso i Servizi Sociali del Co­mune di Massafra (sede muni­cipale via Livatino – 2° piano) o all’Associazione di Volonta­riato Pubblica Assistenza Mas­safra S.O.S con sede operativa in via Magna Grecia, angolo via Aldo Moro.

Alle persone anziane si racco­manda di evitare di stare soli, di tenere a portata di mano i numeri telefonici dei familiari e di chiamare il medico in caso di malessere.

E ancora, è consigliabile evitare di uscire nelle ore più calde del­la giornata, di bere almeno due litri d’acqua ogni giorno, con­sumare molta frutta e verdura e indossare indumenti leggeri e di colore chiaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche