09 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 09 Maggio 2021 alle 08:03:03

Cronaca News

L’Amat acquista cinque nuovi mini bus

Giorgia Gira
Giorgia Gira

«Ogni disservizio patito dall’utenza è una ferita per l’azienda. Per questo stiamo provvedendo a rinforzare il nostro parco mezzi e la disponibilità di autisti». Le parole del presidente del CdA Amat, Giorgia Gira, annunciano i passi che l’azienda sta compiendo per rendere più puntuale ed efficiente il servizio di trasporto pubblico locale.

«Su preciso impulso del sindaco Rinaldo Melucci, infatti, la partecipata ha provveduto all’acquisto di 5 nuovi mezzi. Si tratta di bus di piccole dimensioni, lunghi 7 metri e capaci di districarsi agevolmente nel traffico, in modo tale da rispettare i tempi di percorrenza. Questa novità fa il paio con il reclutamento di nuovi autisti attraverso agenzie di lavoro interinale, attivi fino a quando sarà definito il concorso e utili per coprire le assenze dovute a malattie e permessi». Intanto l’Amat ha organizzato una mini crociera musicale a bordo della motonave Clodia. «Domenica prossima, 11 agosto, il “Larry Franco sextet” si esibirà durante la navigazione tra i due mari di Taranto, appuntamento imperdibile con i servizi estivi della società di trasporto pubblico locale». «Con queste iniziative diversifichiamo la nostra offerta – commenta il presidente Giorgia Gira – mettendo gli utenti di fronte alla bellezza e alle potenzialità della nostra città. In questo senso, troviamo tutta la collaborazione del sindaco Rinaldo Melucci, orientato verso la piena valorizzazione della risorsa mare».

1 Commento
  1. Fra 2 anni ago
    Reply

    Cara signora noi tarantini non abbiamo nulla ,non ci sono strade sicure ,non abbiamo le piste ciclabili ,non abbiamo scali ferroviari,non abbiamo illuminazione ,pulizia ,ordine ,rispetto ,fermate tutte devastate dagli incivili e da ragazzini ineducati ,non ci sono i cosiddetti orari presumibili ,e qualora ci fossero non si rispettano gli orari ,primo per il traffico poco scorrevole e secondo che gli autisti sono liberi di saltare una corsa o di partire in base alle proprie scelte o di tagliare le corse in orari notturni ,pertanto considerato che non abbiamo un aeroporto per volare ,bisogna concentrarci sul servizio pubblico e migliorarlo ,e no comprare cinque bus per fare la minestra scaldata ,perché davvero siamo pieni di chiacchiere in questa città , cambiare atteggiamento nei confronti delle persone, e fare pagare il biglietto a tutti non è un reato ma è un segno per migliorare realmente l’attuale situazione . Ogni giorno è una tortura prendere il bus ,minuti ore interminabili sotto il sole cuocente ,non so perché solo qui si vivono cento disagi e nessuno cambia mai nulla .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche