Cronaca News

Nadia Toffa non ce l’ha fatta, Taranto perde la sua cittadina onoraria

Nadia Toffa
Nadia Toffa

Dopo una lunga battaglia contro il cancro è morta a 40 anni Nadia Toffa, storica conduttrice e inviata delle Iene. Lo ha annunciato stamattina lo staff della trasmissione tv sulle proprie pagine social.

“Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all’ultimo, fino a oggi”, si legge sulla pagina Facebook de Le Iene. “Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la nostra Toffa – prosegue il post della trasmissione Mediaset -, la più tosta di tutti. Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta: il cancro. Non ci resta che sperare che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto. Ed ecco le Iene che piangono la loro dolce guerriera, inermi davanti a tutto il dolore e alla consapevolezza che solo il tuo sorriso potrebbe consolarci. Niente per noi sarà più come prima”.

Taranto era molto legata alla conduttrice televisiva, tanto che a gennaio scorso il Sindaco Rinaldo Melucci  le aveva consegnato la pergamena della cittadinanza onoraria concessale con una ccerimonia nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città. “Abbiamo contribuito – aveva spiegato l’inviata delle Iene – a realizzare un reparto ospedaliero che era fondamentale per Taranto, impensabile non ci fosse in una città come Taranto. Ora c’è. Queste famiglie hanno un supporto perché è già difficile affrontare il cancro. So di cosa parlo. E quindi era fondamentale averlo. Bisogna curare i feriti di una guerra”.

 

5 Commenti
  1. Pietro Lomastro 3 mesi ago
    Reply

    E’ stata una donna coraggiosissima, mi spiace che non ce l’abbia fatta! Una preghiera.

  2. Erardo 3 mesi ago
    Reply

    Credo sia doveroso dedicarle l’intestazione di una via o di una piazza. Quello che ha fatto, disinteressatamente, per Taranto merita un riconoscimento alla sua memoria, magari proprio nel martoriato quartiere Tamburi.

  3. Pasquale 3 mesi ago
    Reply

    Intitolarle una via sarebbe dimostrarle la giusta riconoscenza

  4. Olga 3 mesi ago
    Reply

    Cara Nadia sarai per sempre nel cuore della nostra Taranto a cui hai voluto bene con il tuo impegno e il sorriso sincero. Ciao!

  5. Vito Domenico Maraglino 3 mesi ago
    Reply

    Purtroppo per quanto lo si possa combattere, il cancro a volte ha la meglio, ma tu Nadia non hai “perso”, non è un gioco dove c’è chi vince e chi perde, tu hai semplicemente combattuto, hai continuato a lavorare ed a sorridere, è quello che si deve fare quando si viene attaccati dal cancro, lottare per la sopravvivenza, senza mai abbandonare la fede in Dio.
    Rimarrai sempre nei nostri cuori…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche