Cronaca News

Amiu Taranto: «Viviamo un Ferragosto all’insegna del rispetto per il bene comune»

I mezzi Amiu
I mezzi Amiu

«Viviamo un Ferragosto all’insegna del rispetto per il bene comune».

L’appello arriva dal presidente di Amiu Taranto Carloalberto Giusti, rivolto a cittadini e turisti che affolleranno le spiagge cittadine e, in particolare, i litorali di viale del Tramonto e della Marina di Taranto. Con il bel tempo, infatti, le aspettative sulle presenze sono elevate, come l’impronta ecologica che potenzialmente lascerà il segno sui delicati ecosistemi costieri.

Amiu – si legge nella nota – è impegnata quotidianamente nella salvaguardia del litorale, con un servizio dedicato che  garantisce la pulizia delle spiagge e un’adeguata dotazione di contenitori dove riporre i rifiuti prodotti dai bagnanti. Tale servizio è frutto della precisa volontà del sindaco Rinaldo Melucci, che ha dato indirizzo affinché la vivibilità di queste zone fosse pienamente restituita a tutti i cittadini.

«Ci siamo impegnati perché viale del Tramonto, per citare un esempio, fosse libero dagli abusi di pochi incivili – ha spiegato il primo cittadino –, rimuovendo accampamenti e suppellettili che ne impedivano la libera fruizione. Insistiamo su questa strada, chiedendo anche la collaborazione dei cittadini civili, che sono la maggioranza: lasciate puliti i luoghi del vostro divertimento, fatelo per la vostra città e per la salvaguardia dell’ambiente».

2 Commenti
  1. Luigi Scialpi, 4 settimane ago
    Reply

    Faccio i complimenti al Sindaco ed ai suoi collaboratori. Finalmente la città e le periferie comprese le strade provinciali è stata sottoposta ad una pulizia dalle sterpaglie. Ancora bravi. Una sola osservazione, sarebbe opportuno anche la rimozione del pattume (cartacce, plastica, vetro ecc.) lasciata dai nostri incivili concittadini e mai rimossi,che si rende visibile una volta tagiata l’erbacce. Grazie

  2. vittoria orlando 4 settimane ago
    Reply

    non sono sufficienti interventi di rimozione radicale ma occorre poi un’azione costante di pulizia, altrimenti dopo una settimana la situazione appare immutata. Un esempio lampante l’abbiamo in via Lama con via Girasoli , dove a distanza di 10 giorni campeggiano cumuli di immondizia abbandonata presso le campane di vetro. Purtroppo da troppi anni è trascurata l’azione deterrente delle sanzioni con l’abbandono di qualsivoglia forma di controllo per cui il nostro territorio è lasciato alla mercè di incivili sempre più autorizzati ad esserlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche