Cronaca News

Tenta di svaligiare due abitazioni

Un 53enne sorpreso dai proprietari e poi bloccato dai carabinieri

La caserma della Compagnia carabinieri di Massafra
La caserma della Compagnia carabinieri di Massafra

Ha tentato di rubare in due abitazioni ma gli è andata decisamente male. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Massafra hanno arrestato Oronzo Renò, 53enne di Crispiano, già noto alle forze dell’ordine. La scorsa notte l’uomo, dopo aver forzato la persiana di un appartamento si è accorto della presenza della proprietaria dell’immobile, e si è allontanato alla svelta. Imperterrito il 53enne ha tentato, con lo stesso modus operandi di intrufolarsi in una abitazione vicina ma anche in questa circostanza, dopo aver scorto la presenza degli inquilini, si è dileguato. Il presunto ladro è stato intercettato da una pattuglia del Nucleo radiomobile che era stata allertata dalla telefonata al 112 fatta da una delle vittime.

Renò alla guida della sua automobile, a fari spenti, si stava allontanando dalla zona. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di grimaldelli e di altri arnesi da scasso, tutti attrezzi sottoposti a sequestro in quanto presumibilmente venivano utilizzati per compiere reati contro il patrimonio. Il presunto ladro è stato condotto in caserma, e, accertate le sue responsabilità riguardo ai due tentati furti in appartamento, è stato dichiarato in arresto e, come disposto dal magistrato di turno presso la Procura del capoluogo jonico, sottoposto ai domiciliari nella sua abitazione, a disposizione del gip, in attesa dell’udienza di convalida. Invece a Castellaneta Marina i carabinieri hanno arrestato un pusher in trasferta. Si tratta di un 30enne originario di Foggia e residente a Londra. I militari, durante un mirato servizio, hanno proceduto al controllo dell’uomo notato nei pressi di un locale da ballo mentre armeggiava con del cellophane. Sottoposto ad una perquisizione è stato trovato in possesso di 5 grammi di hashish, 8 dosi di ketamina, 4 dosi di cocaina, 5 dosi di MD, un dose di eroina e 22 pasticche di ecstasy. Il trentenne aveva, inoltre, 90 euro in banconote di vario taglio. I soldi sono stati sequestrati in quanto ritenuti provento dell’attività illecita. Il giovane, al termine delle formalità di rito, su disposizine dell’autorità giudiziaria è stato trasferito nella casa circondariale jonica. La droga è stata inviata al Laboratorio analisi sostanze stupefacenti del Reparto operativo del Comando provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche