Maurizio Mattei (foto Massagli)
Maurizio Mattei (foto Massagli)

Un altro tassello per il roster di riferimento del Cus Jonico Basket Taranto in vista del prossimo campionato di Serie C Gold. E non poteva che essere una scelta inter­na, tarantina, a premiare gli sforzi del movimento cestistico autoctono frutto del lavoro in sinergia con la cantera della Virtus. Così Mauri­zio Mattei giovanissimo playmaker classe 2001 farà parte del roster ros­soblu anche per questa stagione.

Nonostante la giovane età per lui sarà il terzo campionato di C. Lan­ciato due anni fa, sul finire del tor­neo Silver, dall’allora allenatore del Cus, Caricasole, che lo volle pro­muovere dall’under 18 della Virtus, regalandogli presenze e minuti in prima squadra all’atto del suo inse­diamento sulla panchina cussina: 19 punti in 8 partite per Mattei che poi lo scorso anno ha fatto parte stabil­mente dell’organico collezionando altri 10 gettoni in campo lasciando sempre intravedere buone qualità di palleggio e di visione di gioco.

La notizia è che Mattei avrà la pos­sibilità di migliorare allenandosi con la prima squadra del Cus ma anche confrontandosi con i miglio­ri dei suoi coetanei giocando anche il campionato DNG under 18 con la maglia della Fortitudo Basket Fran­cavilla, decisione presa proprio da Davide Olive, in questo caso in dop­pia veste di allenatore.

“Coach olive mi ha dato la splendida opportunità di mettermi in gioco a livello nazionale nel settore giova­nile e per questo lo ringrazio, oltre a sperare di poter apprendere tanto” dice Mattei che non dimentica la persona che per primo gli ha dato fiducia: “Negli 2 anni con coach Caricasole ho scoperto un nuovo mondo cestistico, devo tanto a lui, senza dimenticare coach Carone (il secondo allenatore del Cus, ndr) per il supporto”. Sarà un anno importan­te e questo Mattei lo sa: “Giocare nel basket dei grandi è un mondo completamente diverso dalla giova­nile soprattutto a livello di obbietti­vi. Quest’anno ho delle aspettative alte su me stesso, il mio obbiettivo, come sempre, è quello di migliorare ma quest’anno soprattutto sul livel­lo mentale. Per quanto riguarda la squadra, a mio parere, abbiamo una delle rose più attrezzate degli ultimi anni per questo le aspettative sono alte”.

Il calendario prevede Francavilla-Taranto alla prima giornata, il 6 ottobre prossimo. Esordio stagio­nale del Cus Jonico Basket Taranto quindi in quella palestra San France­sco che il tecnico rossoblu conosce bene in quanto coach Olive, nativo di Mesagne, vive oramai da anni proprio a Francavilla Fontana. Sarà una gara dai mille risvolti visto che pochi mesi fa le due squadre si sono affrontate nei playoff con la grande doppia affermazione in due gare di Dusels e compagni. “Ho letto il calendario provvisorio – commenta a caldo coach Olive – e ho natural­mente notato che alla prima gior­nata giochiamo contro la squadra della mia città… quindi almeno non dovrò prendere l’auto per arrivare al palazzetto quel giorno. Scherzi a parte, è sempre una partita dal sapo­re particolare ma oramai ci ho fatto l’abitudine a vestire i panni dell’ex. Alla fine in palio ci sono sempre 2 punti anche se saranno i primi della stagione”.

L’esordio nella sua città toglie un po’ di luoghi comuni alle parole post pubblicazione dei calendari e coach Olive non vuole guardare oltre: “Per adesso ho in testa solo le prime due giornate, la prima a Francavilla e la seconda in casa contro il Monteroni dove il sogno sarà vedere un Pala­fiom subito caldo, pieno e carico”.

“Save the date” dunque, per l’esordio casalingo rimandato di una settima­na, il 13 ottobre, nella nuova collo­cazione domenicale, sempre alle 18, al Palafiom il Cus Jonico ospiterà Monteroni. Poi, nell’alternanza tra­sferta e casa, arriveranno nell’ordine Molfetta, Monopoli e Manfredonia. Il 10 novembre, al Palafiom, il sem­pre atteso derby contro la Valentino Castellaneta. Il girone di andata si chiuderà il 15 dicembre con la tra­sferta di Mola. Poi la lunga sosta natalizia e il ritorno in campo, il 5 gennaio del 2020 nel primo return match, ovviamente con Francavilla. Il 9 febbraio i rossoblu renderanno la visita-derby a Castellaneta. E poi la chiusura della regular season il 15 marzo in casa contro Mola.

“Non sono mai stato particolarmen­te fissato sull’ordine di partite che ogni anno mi regala il calendario – chiosa Olive – sono dell’avviso che alla fine dobbiamo giocare con tutti, quindi non do particolare importan­za alle diverse gare. Non essendoci turni infrasettimanali si potrà lavo­rare bene tra un match e l’altro, fi­sicamente e tatticamente. Il resto lo dirà come sempre il parquet”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche