28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Ottobre 2020 alle 11:48:46

News Provincia

Carosino, Sagra del vino con gli Après La Classe

Après La Classe
Après La Classe

CAROSINO – “Sagra del Vino” Tra passato e futuro nel tentati­vo di leggere il presente.

Dal 22 al 25 agosto prossi­mi, nella centralissima p.zza V.Emanuele III, la 53.ma Sagra del Vino di Carosino.

Com’è oramai tradizione con­solidata, pure in questa edizio­ne 2019, l’apertura sarà affidata alla spettacolare “accensione” della fontana monumentale dai cui beccucci, per l’irrefrenabile gioia del pubblico, zampillerà vino.

Una peculiarità questa della fontana col vino, che caratte­rizzerà le giornate di festa e che sarà fonte inesauribile di foto scattate al cospetto di tale scenario.

Grazie all’indiscutibile interes­se sempre suscitato dalla ma­nifestazione sin dai suoi albo­ri, ancora una volta la “sagra” per eccellenza richiamerà dal circondario folle di giovani ed adulti, comprese intere famiglie con bimbi al seguito, per essere presenti ad un evento che carat­terizza indubbiamente non solo la realtà jonica ma anche quella sovra provinciale. Pur giungen­do in un periodo di crisi, la neo­eletta amministrazione a guida Di Cillo ha annunciato di poter assicurare ai cittadini ed ai nu­merosi visitatori che saranno presenti, un mix di offerte di svago e cultura di buon livello.

Come sempre saranno intera­mente fruibili gratuitamente tutti gli spettacoli e i convegni che tenteranno di sollecitare la valorizzazione del territo­rio locale. Appendice alla “sa­gra”, una interessante iniziativa dell’Archeoclub di Carosino impegnata ad assicurare, pro­prio questa sera 20 agosto a partire dalle ore 19 sino alle 23.30, una passeggiata notturna nei dintorni delle terre del me­sochorum (per iscrizioni info 3929167982).

Con la giornata di giovedì 22 agosto, invece, come si diceva, si apre ufficialmente l’evento carosinese che prevede, dopo il rito inaugurale di accensione della fontana col vino prevista per le 2030, l’introduzione alla festa con H24 Dance School, quindi l’ospitalità del castello D’Ayala Valva offrirà la ceri­monia “Radici di….vino”, con la Mostra dei Vini e della Civiltà Contadina, uniti a un’esposi­zione fotografica di Francesco Sapio.

A seguire, sempre nel palazzo feudale, verso le 21.00 circa vernissage di pittura dell’ar­tista Luciano Marinelli. Alle 2130 comincia invece lo spa­zio dedicato alla musica, con esibizione della band Exodus e verso le 2230 l’Equipe 84 in concerto.

Venerdi 23 si comincerà alle ore 19 circa, sempre presso il castello D’Ayala , col convegno dedicato all’agricoltura vitivi­nicola dall’emblematico tito­lo “Vino e agricoltura…quali prospettive?”. Dalle ore 20 in poi, sarà la piazza V. Emanue­le III di Carosino ad essere nuovamente protagonista delle iniziative. La CRI sarà artefice delle importanti dimostrazio­ni di MSP (Manovre Salvavita Pediatriche), a seguire ancora esibizioni di danza con Asd Po­wer Dance – Dsc Urban Style Project quindi, dalle ore 21 in poi, Musica e Ricordi e succes­sivamente Arenarock in con­certo.

Sabato 24 agosto alle ore 19 sarà la volta del convegno “Te­atro, vino e tradizione: 50 anni di storia”, a seguire Puerto Rico Dance, poi i concerti de I Pizzicatundi e successivamente dei Crifiu.

Domenica 25 agosto, ultima giornata dell’evento, spazio dedicato ai più piccoli con l’i­niziativa curata dal Co.G.E. di Carosino denominata “pigi…Amo l’uva”, una sorta di gara di pigiatura dell’uva con i bambini dei cinque Rioni locali.

Seguiranno i balli della Scuola Art&Danza. Infine concertone conclusivo con gli Après La Classe.

E’ appena il caso di ricordare che, nelle quattro serate di fe­sta) sarà allestito un percorso enogastronomico, una ruota panoramica e l’utilizzo di un simulatore di volo, quest’ultimo gentilmente offerto dalla vicina base aerea di Grottaglie. Ampia e calorosa accoglienza quella riservata a chi ha voglia di un sano e semplice divertimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche