30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 04:59:00

News Provincia di Taranto

Carosino, la festa del Patrono San Biagio

A 111 anni dalla proclamazione a custode della cittadina jonica

Il centro di Carosino
Il centro di Carosino

CAROSINO – Si sono svolti i festeggiamenti in onore del Patrono San Biagio vescovo e martire, in occasione del 111° anniversario della proclamazio­ne del santo a custode della cit­tadina jonica, ad opera dell’al­lora parroco di Carosino mons. Cosimo Fiorino.

E’ stata una giornata che, so­prattutto sin dal centenario av­venuto nel 2008, la comunità ha (ri)cominciato a celebrare come riconoscenza per l’affidamento ufficiale della protezione del paese al Vescovo di Sebaste.

In verità, questa data era proprio quella in cui si tenevano antica­mente i festeggiamenti solen­ni, successivamente portati poi al 12 ottobre da quella civiltà prettamente contadina (prati­camente dopo la vendemmia), come segno di ringraziamento del popolo al loro santo protet­tore, per aver benevolmente cu­stodito i campi e il lavoro di un annata. Di recente c’è stato anche un tentativo mediante il quale, at­traverso una sorta di pseudo-re­ferendum, la data della festa so­lenne fu riportata al 12 agosto. Tuttavia dopo qualche anno si è ora ritornati nuovamente a quel­la del 12 ottobre, mantenendo però comunque la data festiva religiosa di agosto.

Fulcro della parte religiosa del­la ricorrenza è stata la piazzet­ta di recente dedicata proprio a San Biagio, contenente una raf­figurazione statuaria del santo e posta all’uscita del paese verso il locale camposanto.

Non vi è stata la processione del simulacro di San Biagio, ma alle ore 19 vi è stato il Santo Rosario e, a seguire, la Cele­brazione Eucaristica presieduta dal parroco don Filippo Urso. Verso le 21, invece, nella piaz­za antistante il castello D’Aya­la Valva, si è tenuta la festa per così dire civile, dando ampio spazio al divertimento con pa­nini, salsiccia arrostita e musica folkloristica ad opera dei Don Pizzicati.

Meritano i ringraziamenti di rito sia i componenti del comi­tato San Biagio che il parroco don Filippo, impegnato a cu­stodire la scelta di un cammino unitario della comunità fatto di devozione e preghiera in onore del patrono San Biagio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche