Cronaca News

Così Grottaglie riscopre il calcio: Ars et Labor, ora si riparte

Al via la campagna abbonamenti, la società punta sull’entusiasmo dei tifosi

Ars et Labor Grottaglie
Ars et Labor Grottaglie

GROTTAGLIE – Dalla giornata di oggi, venerdì 23 agosto, sarà possibile acquistare gli abbonamenti per la stagione 2019/20 relativamente al campionato di Promozione che vedrà impegnata la prima squadra dell’Ars et Labor Grottaglie. La società ha deciso di emettere ben quattro tipi di abbonamenti, con l’auspicio di poter incontrare le esigenze di ogni suo tifoso. Abbonamento standard: posto riservato tribuna (comprendente 14 partite di campionato di cui una pro) al costo di € 60,00 (costo di n. 14 ticket da € 6,00 : € 84,00); abbonamento gold: posto riservato tribuna centrale (comprendente 14 partite di campionato di cui una pro) al costo di € 80,00 (costo di 14 ticket da € 7,50: € 105,00); abbonamento pink: posto riservato tribuna donne (comprendente 14 partite di campionato di cui una pro) al costo di € 20,00 (costo di n. 14 ticket da € 3,00 : € 42,00); abbonamento smart: posto riservato tribuna minori e militari(comprendente 14 partite di campionato di cui una pro) al costo di € 20,00 (costo di n. 14 ticket da € 3,00 : € 42,00);

“L’acquisto di una qualsiasi tipologia di abbonamento sarebbe un significativo contributo per creare un fondo economico adeguato per affrontare con serenità la prossima stagione sportiva affinchè questa possa portare ulteriori soddisfazioni alla città. Ci teniamo a fare un appello a scommettere sul nostro progetto di riqualificazione e rinascita del calcio Grottagliese tramite la nostra società. La dirigenza rinnova l’invito all’intera città di Grottaglie ad avvicinarsi alla squadra per sostenerla, colorare e animare lo stadio. Voi siete lo stadio!” si legge sul sito della società grottagliese. E, proprio tramite il website dell’Ars et Labor, il preparatore atletico ed il preparatore dei portieri dell’Ars et Labor Grottaglie, Giuseppe Ducale e Franco Campagnolo, analizzano l’aspetto atletico della squadra: “Alla terza settimana di lavoro i carichi si fanno sen tire nelle gambe dei ragazzi che comunque stanno rispondendo alla grande.

Stiamo rispettando la tabella di marcia e contiamo di arrivare con una condizione ottimale per l’inizio del campionato” dice Ducale, che continua: Quando vedremo un Grottaglie al 100%? “Non da subito ovviamente, solo i novanta minuti di gioco consentono di portare la condizione al top; serve il calcio giocato, e proprio in questa direzione abbiamo organizzato delle amichevoli ravvicinate”. Come sta rispondendo la squadra? “Il gruppo è coeso e ben disposto al lavoro e nonostante le sfavorevoli condizioni climatiche sta rispondendo alla grande”. Campagnolo parla invece dei portieri: “Sto lavorando con un over e due under, uno dei quali aggregatosi da poco, e sono pienamente soddisfatto di quanto svolto sino ad ora; i ragazzi si applicano con dedizione e rispondono benissimo ai carichi di lavoro; ci faremo sicuramente trovare pronti per l’inizio della stagione”. Il patron Carmelo La Volpe, da parte sua, ha fatto un bilancio della sua gestione e tracciato le linee guida per nuova stagione: “Ho preso in mano un Grottaglie che veniva da tre retrocessioni consecutive, con un titolo sportivo vuoto e con zero tesserati nel settore giovanile. Ora abbiamo acquisito il diritto a disputare le categorie regionali e ad oggi contiamo circa 100 iscritti nelle tre categorie giovanili principali; molti di loro, dopo aver già esordito in prima squadra, quest’anno ci rimarranno in pianta stabile”. Progetti per il futuro: “L’obiettivo è migliorarsi ed in quest’ottica abbiamo già raggiunto l’intesa per l’affiliazione con la scuola calcio asd Città di Grottaglie” La prima squadra? “Anche in questo caso c’era da ricostruire tutto e penso sia stato fatto nei migliori dei modi.Abbiamo vinto una Coppa Puglia e il campionato. Stiamo allestendo una squadra assolutamente all’altezza della situazione ed abbiamo avviato una politica di ringiovanimento della rosa; stiamo scegliendo calciatori con esperienza nella categoria ed anagraficamente in grado di garantire continuità al progetto sportivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche