Calcio News Sport

Taranto, adesso si comincia sul serio

Domenica la prima gara di Coppa Italia allo Iacovone

Il Taranto - Foto Aurelio Castellaneta
Il Taranto - Foto Aurelio Castellaneta

Si fa sul serio. Co­mincia ufficialmente la stagione del calcio rossoblu, con il Taran­to che sarà impegnato domenica 25 agosto alle ore 17 nel match contro il Team Altamura. Nei giorni scorsi il club ionico ha co­municato che “su indicazione del presidente Massimo Giove, che, per andare incontro alle esigenze dei tifosi che domenica scorsa nel corso del Trofeo Raffo Cup hanno dovuto fronteggiare degli even­ti imprevedibili, la gara valevole per il primo turno di Coppa Italia subirà variazioni nei prezzi dei ta­gliandi”, che sono stati ribassati.

Biglietti acquistabili attraverso il circuito Vivaticket nei vari punti vendita ed anche online. Biglietti che hanno visto un costo ribassa­to per i disagi in occasione della Raffo Cup. Il costo dei tagliandi: curva nord 10 euro, ridotto otto euro; per bambini dai sei ai dodici anni, tre euro. Gradinata: intero 13 euro, ridotto undici euro, per bambini dai sei ai dodici anni tre euro. Tribuna laterale: intero ven­tidue euro, ridotto quindici euro, dai sei ai dodici anni tre euro. Tri­buna centrale: intero ottantacin­que euro, ridotto cinquantacinque euro. “Si fa presente che gli introi­ti derivanti dallo svolgimento di tale evento, al netto dei vari one­ri, saranno suddivisi equamente tra la società ospitante, il Taran­to, e la società ospitata, il Team Altamura.Tutti coloro che hanno già acquistato i biglietti ai prezzi che hanno preceduto le variazio­ni, potranno essere rimborsati al botteghino dello stadio Erasmo Iacovone nella giornata di dome­nica 25 agosto la nota del club.

Si informa, altresì, che tutti gli under 14 che nella giornata di domeni­ca 18 agosto per l’evento “Raf­fo Cup” non sono riusciti a farsi rimborsare il biglietto, potranno entrare gratuitamente nella gara di Coppa Italia serie D tra Taranto FC 1927 e Team Altamura, previa esibizione del tagliando acquista­to per Taranto-Fasano”. Nel corso proprio della Raffo Cup, successo ed emozioni con finale inaspetta­to. Dinanzi a quasi 3000 spetta­tori, non è mancato comunque lo spettacolo compreso i fuori pro­gramma. Inizio tardato di quasi un’ora per l’impossibilità a rag­giungere lo “Iacovone” della terna arbitrale designata dalla Lega Na­zionale Dilettanti in collegamento con il Comitato Regionale Puglia. Alle 20.10 poi la chiamata ad una nuova terna arbitrale che guidata dall’emergente Alessandro Vin­cenzo Ancona permette l’avvio della gara dopo una contagiosa presentazione ai tifosi di squadra e staff tecnico. Taranto che co­manda il gioco e si porta merita­tamente sul 2 a 0 grazie ad una doppietta del bomber Genchi (su rigore procurato da Guaita il pri­mo e su una micidiale ripartenza concretizzata dall’attaccante dopo l’ottimo lavoro svolto da Matute e Favetta il secondo). Il Fasano ac­corcia poi con una punizione di Cochis. Nella ripresa altri venti minuti di buon calcio prima dell’i­natteso black-out.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche