Attualità News

Atleta di Taranto, ecco tutti i vincitori

La cerimonia si è tenuta al Castello Aragonese

Atleta di Taranto
Atleta di Taranto

Oltre cinquecen­to presenze in piazza d’Armi al Castello Aragonese per la deci­ma edizione del Premio Atleta di Taranto, manifestazione or­ganizzata da Roberto e Mimma De Lorenzoche ogni anno rende onore alle eccellenze sportive del capoluogo bimare.

La serata, presentata da Matteo Schinaia, Enrico Losito e Fabiola De Lorenzo, è stata un’autentica parata di stelle, con l’assegna­zione dei premi per le categorie “Uomini”, “Donne”, “Team” e “Over 25” e tantissimi altri rico­noscimenti agli atleti più merite­voli dell’ultima stagione.

Tra questi anche Benedetta Pi­lato, impegnata a Budapest ai mondiali juniores, il cui premio è stato ritirato dal nonno Pasquale.

Tanti i vincitori, scelti dalla com­missione composta dai giorna­listi Matteo Schinaia (direttore responsabile TuttoSportTaranto.com, Dante Sebastio (direttore responsabile Blunote.it), Mau­rizio Mazzarella (direttore re­sponsabile GiornaleRossoblu.it), Enrico Losito (redattore Canale 85), Francesco Latartara (tecni­co di calcio), Giuseppe Graniglia (presidente onorario Coni Ta­ranto), Stefano Pirola (campione di volley) e Roberto Conversano (dirigente responsabile Cus Joni­co Taranto). Nel dettaglio, per la categoria team l’Ad Maiora Ba­sket e la Pugilistica Quero, per le donne, oltre alla giovanissima Pilato, le karateke Silvia Seme­raro e Sara Soldano, per gli uo­mini il campione italiano pesi Supergallo Luigi Merico, il pal­lavolista Fabio Fanuli e il cestista Gianmarco Conte, e per gli over 25 la campionessa di basket Ro­berta Di Gregorio e il campione di tiro Mauro De Filippis.

Francesca Semeraro (atletica leggera, salto con l’asta), Filippo Falco (attaccante del Lecce Cal­cio), Leonardo Melle (campione di ciclismo paralimpico), Piero Genga e Circolo Ilva (tiro al volo) sono stati premiati come atleti del decennio, momento speciale rea­lizzato per celebrare i dieci anni della kermesse.

Poi ancora riconoscimenti per gli eventi sportivi Campionato Italiano Under 16, Trofeo Scirea, Trofeo del Mare, gli ex atleti Lu­igi Mastrangelo e Gilberto D’I­gnazio, per gli emergenti Martina Cacciapaglia, Elisabetta Ortino e Lorenzo Damico. Targhe anche per Fulvio Occhinegro, campion­cino di scacchi per la categoria “sport speciali”, Vincenzo Sferra e Alfredo Napoleoni, campioni storici di tennis e calcio, merite­voli del premio al merito sporti­vo.

Sul palco anche i migliori diri­genti Roberto Conversano, An­tonio Borsci e Nicola Causi, poi ancora i direttori di gara Rober­ta Chyurlia e Angelo Lenoci, le società sportive Circolo Tennis, Diavoli Rossi, Arashi Volley e Atletic Club Taranto, gli allena­tore Fabio Palagiano, Tony Mar­zella e Antonio Di Serio, gli atleti della Marina Militare Valentina Caldarola e Daniele Chiarelli e gli sportivi stranieri Camilo Bory Barrientos e Dao Leite Edenil­son. Il premio sport per il socia­le è stato assegnato al Gruppo Sportivo Polizia Locale, autore della rinascita del Parco Cimino, che quest’anno ospita 25 attività sportive diverse.

Commozione, infine, per l’asse­gnazione dei premi per gli sport paralimpici a Daniele Nasole, canoista che ha vinto una lunga battaglia contro un tumore, Mar­co Daniello, atleta autistico cam­pione italiano dei 50 stile libero e l’Ash Baskin Taranto: tutti i presenti hanno raccontato la loro storia, un inno alla vita, prima ancora che allo sport.

Tanti gli ospiti di prestigio, come il campione del mondo Franco Selvaggi, ex calciatore del Taran­to, Angelo Giliberto, presidente Regionale del Coni. La serata è stata impreziosita dall’intratte­nimento degli attori Antonello Conte e Giuseppe Nardone, stra­ordinari nei loro sketch, e dai momenti musicali offerti dalla scuola di musica e canto Eufonia.

Un’organizzazione perfetta, resa possibile dal patrocinio della Marina Militare, del Comune di Taranto e della Provincia di Ta­ranto, che come sempre porta la firma di Roberto De Lorenzo e di sua moglie Mimma Lombardi: “Siamo felici perché questo even­to cresce di anno in anno e dà il giusto merito agli sportivi della nostra città. Grazie ancora a chi ha sostenuto la decima edizione del Premio Atleta di Taranto”.

“Ricevere un premio al Castello Aragonese è il massimo dell’or­goglio”. Così Roberto Conversa­no dopo aver ricevuto il Premio Atleta di Taranto 2019. Il general manager del Cus Jonico Basket Taranto è stato premiato quale miglior dirigente. “Ricevere un premio è sempre bello – ha detto Conversano sul palco – riceverlo in una serata di eccellenze dello sport tarantino alla presenza di tante personalità tra cui il mio ammiraglio ed all’interno di una location per la quale lavoro tanto per la promozione mi inorgogli­sce moltissimo”.

Immancabili i ringraziamenti perché non si è nessuno senza nessuno al proprio fianco e da questo punto di vista la famiglia del Cus Jonico è qualcosa di spe­ciale per Roberto Conversano: “Se ho raggiunto questo premio lo devo dividere con tutti i miei validissimi collaboratori e rin­grazio il presidente Sergio Co­senza per la fiducia che mi con­cede”.

La premiazione è coincisa con l’inizio della preparazione del Cus Jonico in vista del prossimo campionato di serie C Gold, im­possibile quindi non strappare al dirigente responsabile rossoblu una battuta sulla stagione che verrà: “Questo anno ci siamo im­pegnati tutti al massimo, sia nella preparazione della squadra che della base societaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche