30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 07:04:16

Calcio News Sport

Taranto, cresce l’attesa: c’è voglia di vincere

Domenica si gioca allo stadio Erasmo Iacovone

Il Taranto punta ad una stagione ai vertici (foto Aurelio Castellaneta)
Il Taranto punta ad una stagione ai vertici (foto Aurelio Castellaneta)

Si avvicina l’atteso debutto del Taranto nel campiona­to di serie D stagione 2019/2020.

Avversario di turno allo stadio Ia­covone il Brindisi, reduce dal de­butto sfortunato in Coppa Italia in casa con il Foggia, dove i biancaz­zurri sono stati sconfitti proprio allo scadere, con la rete dei ros­soneri dauni arrivata al 96’ grazie a Iadaresta dopo una gara molto tesa, e caratterizzata non a caso da molte ammonizioni. Il Brindisi ha preso anche una traversa.

Il Taranto invece ha debuttato bene in Coppa Italia, almeno dal punto di vista del risultato, con la vittoria su calcio di rigore trasfor­mato da Giuseppe Genchi. Mister Ragno ha trovato nei giorni scor­si un’arma in più con il difensore under classe 1999 Lorenzo Riccio. Il giocatore campano ha militato nella scorsa stagione nel Mateli­ca con il quale ha vinto play-off e Coppa Italia di serie D.

Ben 35 le presenze totalizzate con i marchigiani per il giovane scuo­la Napoli. È già a disposizione del tecnico Nicola Ragno alla ripresa degli allenamenti nella settimana di preparazione alla prima gara di campionato in programma il pri­mo settembre.

Lo stesso Taranto ha diffuso il bollettino medico settimanale: come specifica il coordinatore dello staff medico, il dottor Mario Ortino, Nicola Lanzolla, visitato dal dr.Alfieri, continua la terapia per la sindrome influenzale che lo ha colpito la scorsa settimana ed è in forte dubbio per la prima gior­nata di campionato.

Lorenzo Betti continua la fisiote­rapia prescritta e non può essere convocato per il match di dome­nica mentre Stefano D’Agostino, visitato dal dr. Bruno, continua il prescritto ciclo di riabilitazione, ma torna a disposizione del mister ed è convocabile per la prima di campionato.

Sempre per quanto concerne il bollettino medico, Stefano Man­zo, sottoposto ad esame radiogra­fico e refertato dal dr.Morrone, è affetto da spina calcaneare ante­riore, che non pregiudica la par­tecipazione agli allenamenti, nè la possibilità di impiego per il pros­simo impegno agonistico.

C’è grande attesa per l’avvio della nuova stagione, che vede il Taran­to assoluto candidato per un posto da protagonista.

La società non ha nascosto ambi­zioni di vertice.

Il libro “Sul tifare il Taranto. Ri­cerca etnosemiotica intorno a una disaffezione” sarà presentato gio­vedì 29 agosto presso la sede di Taranto Supporters (via Santilli 26) a partire dalle ore 20. “Sul tifare il Taranto” è un libro che parla del fenomeno del tifo allo Iacovone. La ricerca descrive il modo in cui i tifosi tarantini so­stengono la loro squadra nono­stante le delusioni degli ultimi decenni provando a capire quali sono le ricadute sociali che ha questa pratica. Proprio per questo la presentazione sarà l’occasione per una discussione dove si pro­verà a rispondere collettivamente alla domanda: cosa significa tifare il Taranto? L’autore, il tarantino Michele Dentico, è un ricercatore indipendente che si occupa dello studio etnografico delle pratiche sociali, prediligendo uno sguardo interdisciplinare, ponendo parti­colare attenzione a quelle comu­nità che vengono criminalizzate nel discorso pubblico. I suoi interessi spaziano dalle culture da stadio alle fruizioni collettive di musica elettronica, dalle modalità di utilizzo dei social network alle manifestazioni politiche di piazza. Prima, durante e dopo la presenta­zione del libro saranno esposte le collezioni di sciarpe storiche della Taranto ultras, di maglio storiche del Taranto e una mostra di foto­grafia con immagini del tifo ros­soblù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche