News Provincia

Mottola, come la vedono i bimbi

Colori e pargoli, manifestazione organizzata dagli “Amici della Sicurezza Terre delle Gravine”

Mottola, come la vedono i bimbi
Mottola, come la vedono i bimbi

MOTTOLA – Come vedono Mottola i bambini? Questo è sta­to il tema della terza edizione di “Colori e Pargoli”, l’estempora­nea di pittura riservata ai bambi­ni e ai ragazzi che frequentano la scuola primaria e secondaria.

Anche quest’anno la manifesta­zione è stata organizzata (dome­nica 1° settembre) dai volontari dell’Associazione “O.D.V. Amici della Sicurezza Terra delle Gra­vine”, con la compartecipazione della locale Amministrazione co­munale, presso la Villa comunale di Mottola, in zona San Pietro.

Tutti i bambini hanno portato da casa solo le matite o i colori. Poi è stato consegnato loro un car­toncino o una tela 50×70 su cui, in due ore e mezza circa, hanno disegnato o dipinto, con la tecni­ca che prediligono, una composi­zione artistica.

Mentre nelle prime due edizioni i bambini avevano potuto espri­mere liberamente la loro fanta­sia, in questa terza edizione di “Colori e Pargoli” sul momento è stata comunicata una traccia da sviluppare nelle loro creazioni: “Mottola, come appare ai miei occhi di bambino”.

Doppio l’intendo dell’organizza­zione: dare la possibilità ai bam­bini di comunicare le impressioni sulla città in cui vivono, nonchè i loro “desideri”, e, attraverso la “lettura” dei loro elaborati, for­nire inediti spunti di riflessione agli adulti, magari per rendere Mottola una comunità ancora più “a misura di bambino”!

I bambini, infatti, sono artisti istintivi, hanno una mente aper­ libera. La loro è una visione pura, sconfinata, che anticipa e supera le convenzioni, segna nuove e indite piste e tracce da seguire. Alla terza edizione di “Colori e Pargoli” hanno parte­cipato anche bambini più piccoli, per lo più fratellini e amichetti, che, pur non frequentando anco­ra la scuola primaria, sono stati ugualmente coinvolti nella mani­festazione.

“Nessuno escluso”: questo, infat­ti, è da sempre il claim di “Colori e Pargoli”, manifestazione che vuole integrare perfettamente i bambini tra loro, coinvolgendoli in una esperienza giocosa e edu­cativa allo stesso tempo.

Tutti i bambini partecipanti han­no ricevuto un Attestato di parte­cipazione, una medaglia ricordo, nonché un buono per una pizza, patatine e bevanda, offerto dal Ristorante-Pizzeria “La Boara” di Mottola.

Nell’occasione i due giudici, gli artisti Martino Tamburrano e Tommaso Resta, esaminando gli elaborati dei piccoli artisti, han­no evidenziato la straordinaria capacità dei bambini di coniuga­re il realismo della traccia con la loro prorompente creatività.

All’iniziativa è anche intervenuta una rappresentanza dell’ammini­strazione comunale di Mottola: Giuseppe Scriboni, Vicesindaco e Assessore ambiente, agricoltura e Polizia locale, Crispino Lanza, Assessore alla Cultura, Turismo, Innovazione Tecnologica, e il Consigliere Gianfranco Recchia.

Nell’occasione il presidente dell’Associazione “Amici della Sicurezza Terra delle Gravine” di Mottola, Erasmo Stasolla, ha innanzitutto ringraziato per la collaborazione l’Amministrazio­ne comunale di Mottola, il CAV di Martina Franca, il CSV di Ta­ranto, nonché gli sponsor e tutti coloro che hanno collaborato alla migliore riuscita dell’evento.

Erasmo Stasolla ha poi spiegato che, con questa manifestazione, da un lato si è voluto offrire un momento di gioia condivisa ai tanti bambini partecipanti, da un altro proporre un “filo condutto­re” in grado di dare continuità ad eventuali progetti futuri utili a valorizzare il territorio, magari partendo proprio dalla singolare visione offerta in questa occasio­ne dai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche