14 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 23:07:08

Cronaca News

Nascondeva coca in camera da letto

Perquisizione in casa di un diciannovenne

La droga sequestrata
La droga sequestrata

Nascondeva la cocaina nel portabiancheria, I Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente il diciannovenne Giosuè Lacarbonara Morabito. I poliziotti, nel corso di una mirata operazione antidroga, avevano posto sotto controllo il giovane, già arrestato nello scorso febbraio, sospettato di essere diventato un “corriere della droga”, che si approvvigionava di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente per poi distribuirla ai pusher del capoluogo jonico.

Dopo alcuni servizi di appostamento principalmente intorno alla sua abitazione che è situata nel centro cittadino, i poliziotti hanno deciso di procedere ad una perquisizione domiciliare, per ben definire la posizione del diciannovenne. Nel corso della perquisizione, a conferma di quanto sospettato, gli agenti in borghese della Questura hanno rinvenuto, all’interno di un portabiancheria nella stanza da letto, due involucri di cellophane termosaldati con all’interno circa 100 grammi di cocaina ciascuno. In un armadio i poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile hanno poi rinvenuto altri 35 grammi circa di cocaina, una pistola scacciacani priva del tappo rosso, quattro lame di taglierino con evidenti tracce di cocaina e un micro telefono cellullare. Al termine della perquisizione domiciliare, il diciannovenne è stato arrestato in flagranza di reato e, dopo le formalità di rito espletate negli uffici della Questura di via Palatucci , è stato accompagnato presso la locale casa circondariale a disposizione del gip per l’udienza di convalida del provvedimento restrittivo. Gli investigatori della Questura ora stanno indagando per accertare i canali di approvvigionamento e di spaccio della cocaina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche