22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 22:53:00

Cronaca News

Venditori abusivi e “furbetti”, raffica di controlli

I poliziotti in azione in città ed in provincia

I controlli della polizia
I controlli della polizia

Abusivismo e non solo, è un vero e proprio “giro di vite” quello messo in atto dalla Questura di Taranto.

Continuano i servizi di controllo del personale della Divisione del­la Polizia Amministrativa e So­ciale, a circoli ricreativi e bar per verificare il possesso dei requisiti necessari per lo svolgimento del­la loro attività.

Per un bar situato in Viale Magna Grecia, è scattata la sospensione dell’attività per dieci giorni: nu­merosi controlli effettuati anche dal personale delle Volanti hanno riscontrato la presenza pressoché costante ed assidua di persone gravate da pregiudizi penali, “con pericolo per l’ordine e la sicurez­za pubblica” si specifica proprio da via Palatucci.

I controlli della polizia
I controlli della polizia
I controlli della polizia
I controlli della polizia

Ancora, un circolo privato in via Oberdan è stato chiuso perché, oltre ad essere abitualmente fre­quentato da persone pregiudicate, esercitava la sua attività senza al­cuna autorizzazione.

Sono in corso ancora accerta­menti per stabilire eventuali vio­lazioni amministrative ed elevare a carico dei responsabili dei due locali interessati le sanzioni pe­cuniarie.

Le operazioni hanno interes­sato anche la provincia ionica, Denunciati per furto di energia elettrica i gestori di un bar e di una friggitoria e sequestrati 200 chili di frutta ad un venditore che svolgeva l’attività sulla pubblica via senza alcuna autorizzazione: è l’esito dei controlli dei servizi straordinari nella località balne­are di Torre Ovo svolti dal Com­missariato di Manduria in collaborazione con la Polizia Locale di Torricella. Il bar era privo di acqua potabile ed aveva il con­tatore elettrico disattivato, nono­stante la presenza dell’alimenta­zione della luce. Per le evidenti carenze igienico-sanitarie, con la presenza di segni di ruggine, il personale dell’Asl ha disposto l’immediata sospensione dell’at­tività. Nell’adiacente friggitoria, si è avuto modo di riscontrare un consumo esiguo di energia elettrica in rapporto alle tante attrezzature presenti. Il venditore ambulante è stato sanzionato per 5mila euro e i 200 chili di frutta donati alla sede locale della Ca­ritas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche