Cronaca News

Autista del Ctp preso a pugni da un passeggero

L’aggressione è avvenuta nella mattinata di ieri alla Discesa Vasto

Autista del Ctp preso a pugni da un passeggero
Autista del Ctp preso a pugni da un passeggero

Un autista del Ctp è stato aggredito da un passeggero. L’episodio è avvenuto ieri mattina, alla Discesa Vasto. Secondo una prima ricostruzione l’autista del consorzio trasporti pubblici è stato colpito da un pugno che gli ha sferrato un passeggero che non voleva pagare il biglietto. La vittima è stata soccorsa e accompagnata all’ospedale Ss. Annunziata con un’ambulanza del 118. E’ stata medicata e giudicata guaribile in sette giorni.

L’aggressore, che probabilmente era diretto a Massafra, sarebbe stato identificato dai poliziotti della Squadra Volante intervenuti sul posto. L’autista del Ctp ha sporto denuncia in Questura. Analogo episodio nei mesi scorsi sul bus del Ctp della linea 16 che da Saturo conduce nel capoluogo jonico. Due passeggeri se la sono presa con l’autista solo perchè il mezzo pubblico era in avaria. La storia purtroppo, si ripete. Le organizzazioni sindacali avevano protestano già in precedenza quando un altro autista del Consorzio trasporti pubblici di Taranto era stato aggredito da tre uomini ad una fermata della linea 16, a Lama. Il malcapitato era stato colpito al volto dopo aver aperto la porta per far scendere alcuni passeggeri. E qualche giorno prima a Statte un autista Ctp era stato preso a pugni. Era stato aggredito da un passeggero perché, a suo dire, non si sarebbe fermato per farlo salire. L’aggressore era stato bloccato da altri passeggeri. Erano scesi subito in campo le organizzazioni sindacali le quali avevano auspicato la convocazione di un incontro in prefettura, per poter intraprendere interventi mirati per contrastare tali episodi. “Chi vuol fare rispettare le regole viene aggredito e gli episodi di violenza sono sempre più frequenti ed è ora che le istituzioni si sforzino di proteggere i padri di famiglia che hanno l’unica colpa di svolgere al meglio il proprio lavoro” avevano sottolineato le organizzazioni di categoria.

1 Commento
  1. Luca 1 settimana ago
    Reply

    Ancora non si è capito che sugli autobus ci vogliono le guardie particolari giurate…come deterrente !!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche