Piazza della Vittoria
Piazza della Vittoria

Flash mob per la tutela della salute “Magliette Bianche”. Sabato 14 settembre, alle 18 in piazza della Vittoria, si terrà un flash mob organizzato da cittadini ed associazioni. «Lo scopo – spiegano gli organizzato­ri – sarà quello di sensibilizzare la popolazione su temi come salute ed ambiente, questioni partico­larmente sentite da noi cittadini tarantini date le enormi proble­matiche industriali che ci coin­volgono».

«Taranto è zona Sin (sito di inte­resse nazionale per le bonifiche) uno dei territori più martoriati ed inquinati d’Italia, e come tale è stata contattata dagli organizza­tori di una iniziativa nazionale denominata “Magliette Bianche”. L’obiettivo della manifestazione sarà quello di mettere in colle­gamento e creare una rete tra le diverse realtà “Sin” italiane. Ta­ranto ha prontamente accettato la sfida, comprendendo appieno l’importanza di far rete con città che vivono le stesse criticità sa­nitarie.

Sarà una manifestazione pacifica, che avrà come tratto distintivo l’assenza di bandiere e stendar­di; fulcro dell’evento sarà il flash mob, durante il quale tutti i citta­dini presenti indosseranno delle semplici magliette bianche. Noi di Liberiamo Taranto abbiamo colto l’invito e ci siamo attiva­ti immediatamente cercando di coinvolgere cittadini e associa­zioni, convinti che ogni occa­sione sia buona per far sentire la nostra voce e che urlare da un di­vano di casa su un social non farà di certo cambiare lo status delle cose». Ecco le associazioni che finora hanno aderito all’iniziativa LiberiAmo Taranto Aps; Her­mes Academy Onlus; Peacelink; Genitori tarantini; Wwf Taranto; Comitato giù le mani dal nostro mare; associazione Utòpia; Lo­vely Taranto Ets; Neopolites; Comitato cittadini ed associa­zioni pro aeroporto di Grotta­glie; Pulsano d’Amare; Comitato donne e futuro per Taranto Libe­ra; Arcigay Strambopoli Queer­Town Taranto; Coordinamento Taranto Pride; Centro di Ascolto LGBTIQ+ di Taranto e Provin­cia; Sportello MigranTA; CasAr­cobaleno Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche