04 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Dicembre 2021 alle 16:57:00

A Taranto una delegazione dell’Ucraina
A Taranto una delegazione dell’Ucraina

L’Ucraina è a Taran­to con una importante e numerosa delegazione di rappresentanti isti­tuzionali e imprenditori, guidata da Kostiantyn Cura, viceministro per l’Energia della Ucraina, e da Viktor Hamotskyi console genera­le dell’Ucraina a Napoli, per creare accordi di partenariato e di colla­borazione internazionale.

L’occasione è un Country Wor­kshop di due giorni organizzato a Taranto, sotto l’alto patrocinio dell’Ambasciata di Ucraina in Ita­lia, dalla Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina e dal Consorzio Mari di Taranto, an­che grazie al sostegno di Sistea, CFA Group Invest Holding e Mon Reve Resort. L’importante mani­festazione si avvale del patrocinio dall’A.N.C.I., del Comune di Ta­ranto, della Città Metropolitana di Napoli, della UIL Taranto e dell’Ordine degli Architetti di Ta­ranto. Dopo che la delegazione era stata ricevuta a Palazzo di Città dal Sindaco Rinaldo Melucci, il Count­ry Workshop si è aperto presso il Castello Aragonese con i saluti istituzionali del prefetto Antonia Bellomo, cui sono seguiti quelli di Riccardo Ferretti, presidente della Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina, che ha sottolineato come gli incontri di questa “due-giorni” tarantina rappresentino una straordinaria opportunità per sviluppare collaborazioni tra l’U­craina e il territorio jonico, basate su una nuova idea sostenibile del territorio, tale da preservarlo per le future generazioni. L’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Taranto, Gianni Cataldino, ha poi sottolineato come questo even­to to si inserisca perfettamente nella direzione degli sforzi dell’Ammi­nistrazione comunale per disegna­re un nuovo futuro per il capoluogo jonico, diversificandone l’econo­mia rispetto alla passata monocul­tura industriale. Gianni Azzaro, consigliere nazionale Anci e consi­gliere comunale di Taranto, ha poi evidenziato come il partenariato pubblico-privato possa costituire una concreta possibilità di “nuo­va economia” per i Comuni coin­volti, con imprese e professionisti accomunati dall’obiettivo della sostenibilità, una strada che l’Anci sta percorrendo da tempo. All’’in­contro, infatti, tra gli altri erano presenti Sindaci di città ucraine, nonché Luca Lopomo, sindaco di Crispiano, e Francesco Andrioli, sindaco di Statte. Quella dell’An­ci è un’impostazione condivisa da Francesco Iovino, vice sindaco del­la Città Metropolitana di Napoli, a Taranto per valutare la possibilità di sviluppare partnership con l’U­craina, nel solco di un gemellaggio tra il Consorzio Mari di Taranto e il capoluogo partenopeo.Antonio Melpignano, presidente Consorzio Mari di Taranto, si è detto felice di esser riuscito, grazie alla Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina, a portare a Taranto una delegazione dell’Ucraina con cui le Istituzioni, le aziende e i professio­nisti del nostro territorio potranno sviluppare importanti collabora­zioni, un nuovo successo per il Consorzio Mari di Taranto che nel­lo scorso autunno aveva portato nel capoluogo jonico una delegazione diplomatica dell’India.

«Noi del Consorzio Mari di Taran­to – ha detto Antonio Melpignano – crediamo che eventi come questo Country Workshop rappresentino, anche grazie alle sessioni di incon­tri B2B, straordinarie occasioni per sviluppare nuove collaborazioni a tutti i livelli». Anche Kostiantyn Cura, viceministro per l’Energia della Ucraina, e Viktor Hamotskyi console generale dell’Ucraina a Napoli, hanno affermato che sus­sistono tutte le condizioni affinché questo Country Workshop possa rappresentare l’inizio di un cam­mino comune che porti a collabo­razioni che interessino più livelli.

L’Ucraina guarda con interesse a Taranto, un territorio che in que­sto periodo sta disegnando, anche grazie a una particolare attenzio­ne da parte del Governo e delle Amministrazioni periferiche, un nuovo modello di sviluppo econo­mico incentrato sulla sostenibilità. L’ammiraglio di divisione Salvato­re Vitiello, Comandante Marittimo Sud, che nell’occasione ha guidato gli illustri ospiti in una visita al Ca­stello Aragonese, ha rinnovato la disponibilità della Marina Militare ad ospitare eventi e manifestazioni che possano contribuire allo svi­luppo della comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche