Cronaca News

Per una Taranto più pulita e per combattere il degrado ambientale

Palazzo di Città
Palazzo di Città

«Dopo due anni di costante e fruttuoso impegno dell’amministrazione Melucci, affiancata dall’Amiu per rendere la nostra città decorosa e pulita necessita for­se sollecitare anche l’aiuto dei cittadini per raggiungere risultati ancora più evidenti di quelli raggiunti finora».

Lo afferma Carmen Galluzzo Motolese, consigliere comunale del Pd. «L’Ammini­strazione ha lavorato fin dall’inizio per of­frire una città, gradevole ed accogliente e più vivibile dai suoi abitanti. Una città più pulita è innanzitutto una città che combatte il degrado ambientale ma è anche una città che esprime amore per il territorio. In tale contesto la gestione dei rifiuti è senz’altro una delle priorità che deve essere affrontata non solo dall’Amministrazione comunale e da chi gestisce la pulizia delle strade e del decoro urbano così come è stato fatto in questi primi due anni, ma anche da tutti i cittadini».

Nei giorni scorsi, in commissione Servizi, invitati dalla vicepresidente Carmen Galluz­zo, il presidente Amiu Carloalberto Giusti, l’assessore all’Ambiente Anna Tacente, l’as­sessore ai Servizi Sociali Gabriella Ficocel­li, il presidente della Commissione e tutti i componenti insieme per discutere sulla mo­zione “Per una città più pulita e per combat­tere il degrado ambientale” presentata dalla consigliera Galluzzo ed approvata all’unani­mità in Consiglio comunale del 2 agosto e sulle modalità per un percorso di informa­zione – formazione nei luoghi di maggiore aggregazione quali scuole e parrocchie della città, a bambini, ragazzi, genitori e cittadini di ogni età, con strategie accattivanti quali concorsi-premio, eventi culturali e tant’altro.

«Favorire lo sviluppo di una coscienza am­bientale – ha detto la Galluzzo – per la sal­vaguardia del territorio e in particolare far capire ai cittadini che da sola una Ammi­nistrazione non può determinare il cambia­mento è basilare. Il cambiamento deve avve­nire anche dentro di noi, dobbiamo sforzarci di informare e formare bambini, ragazzi e adulti ad un comportamento civile e civico. A scuola i bimbi possono divenire mezzo di educazione per ricordare le regole com­portamentali ai propri genitori, agli adulti con sanzioni morali cioè ammende verbali ( ad esempio, non sei un papà modello se non sei un cittadino modello) da codificare e sanzionare, i bambini diventano così veri e propri vigili ecologici. Possono determinare un codice civico – ha continuato la Galluz­zo – un decalogo ambientale da loro scritto dando loro anche la funzione di legislatore, il miglior decalogo comportamentale scelto tra le scuole partecipanti potrà essere pre­sentato in consiglio comunale dagli alunni che lo hanno realizzato accompagnati dal dirigente scolastico o insegnante referente. Il mondo scout conosciuto per un manua­le green, poi ha continuato la consigliera, può portare nelle scuole e nelle parrocchie con incontri con gli adulti, la cultura am­bientale che è proprio nella loro filosofia di vita “Fare del proprio meglio per lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trova­to”. Lo diceva il fondatore del movimento scoutista mondiale, Lord Baden Powell, la natura e il rispetto dell’ambiente sono infat­ti i due pilastri fondamentali per costruire un futuro pulito e sostenibile. In conclusio­ne del suo intervento ha suggerito al presi­dente Giusti di ampliare l’accessibilità dei servizi già esistenti con una applicazione su smartphone o tablet, per segnalazione agli uffici dell’Amiu del luogo degradato, con tanto di documentazione fotografica alle­gata all’indirizzo che viene indicato su una mappa stradale.

A problema risolto, colui che ha segnalato il problema potrà ricevere una comunicazione conclusiva. Sono servizi che Amiu già offre solo che devono essere maggiormente raggiunti dall’utenza. Sono seguiti gli interventi della consigliera Lupo, che ha proposto lezioni con video esplicativi ai bimbi, Dante Capriulo ha messo in evi­denza la possibilità di lezioni di cittadinanza e costituzione e dei consiglieri De Martino e Simili. Gli assessori Tacente e Ficocelli si sono mostrati abbastanza entusiasti del pro­getto condividendolo. La Tacente ha affer­mato che in unione con Amiu stanno già ap­prontando una campagna pubblicitaria sulla raccolta differenziata che diffonderanno a breve e la Ficocelli ha proposto, voluto an­che a dal sindaco Melucci un camper in città per far conoscere meglio e promuovere, sup­portata dalle associazioni, il corretto com­portamento dei cittadini. Il presidente Giusti si è soffermato lungamente sul progetto dif­ferenziata che comincerà a breve nei quar­tieri, borgo e città vecchia sostenendo anche la progettualità della Galluzzo con la quale potrà condividere il lavoro informativo nelle scuole e nelle parrocchie. Ha coordinato gli interventi il Presidente della commissione Servizi il consigliere Cisberto Zaccheo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche