Cronaca News

Stazione ferroviaria, ruba i soldi ad una studentessa: arrestato

La ragazza stava facendo il biglietto

La polfer
La polfer

Ruba i soldi a una studentessa: arrestato dalla Po­lizia di Stato.

Disavventura per una studen­tessa 22enne la quale, mentre si trovava nella stazione di Taranto intenta ad acquistare un bigliet­to ferroviario, è stata avvicinata da un uomo che con fare aggres­sivo le ha chiesto del denaro.

Di fronte al suo atteggiamento insistente, la ragazza lo ha ri­petutamente invitato ad allonta­narsi. Ma l’uomo, afferrandole la mano, le ha sottratto una ban­conota da 20 euro ed è fuggito.

Le urla della ragazza e la re­azione di alcuni addetti alla biglietteria hanno richiamato l’attenzione degli agenti della Polizia Ferroviaria in servizio di vigilanza i quali, dopo aver tranquillizzato la vittima, sono riusciti a farsi raccontare l’ac­caduto.

I poliziotti hanno indirizzato i loro sospetti su un uomo già noto alle forze dell’ordine, de­stinatario tra l’altro di un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno a Taranto, già denun­ciato per la violazione del prov­vedimento. L’uomo è stato così rintracciato dagli agenti in via Duca D’Aosta e condotto negli uffici di Polizia. Nel suo porta­fogli sono state rinvenute e sot­toposte a sequestro, una dose di eroina e una di cocaina, per uso personale. L’uomo è stato poi condotto nella casa circonda­riale. Intanto continua l’attività delle Divisioni Polizia Anticri­mine e della Polizia Ammini­strativa e Sociale della Questura.

Hanno notificato un altro prov­vedimento di Daspo Urbano, emesso dal questore Giuseppe Bellassai, nei confronti di un 50enne che esercitava l’attività di parcheggiatore abusivo in via Cariati. Condannato con senten­ze definitive per spaccio di droga ed evasione, il parcheggiatore è stato destinatario di diversi or­dini di allontanamento notificati dal Commissariato Borgo per l’esercizio abusivo dell’attività. Non avendo mai ottemperato al pagamento delle sanzioni am­ministrative, gli è stato inibito l’accesso, per la durata di sei mesi, all’area della Città Vecchia compresa tra Discesa Vasto, via Garibaldi, via Cariati, Piazza Fontana e piazza Municipio. In­fine la Polizia Amministrativa ha notificato un altro provvedi­mento di cessazione dell’attività emesso dal Questore di Taranto al titolare di un circolo ricreati­vo in via Nettuno. Sono stati di­versi i controlli durante i quali sono state identificate numerose persone con precedenti di poli­zia per gravi reati, quali furto, spaccio di sostanze stupefacen­ti, ricettazione, rapina, resisten­za, oltraggio a pubblico ufficiale ed evasione.

La Squadra Amministrativa ha contestato la mancanza della preventiva SCIA al Comune, prescritta per l’apertura di un circolo ricreativo a carattere na­zionale con finalità assistenziali e con somministrazione e vendi­ta di alimenti e bevande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche