Attualità News

A Taranto la Giornata per la Custodia del Creato

L'evento è stato organizzato dall’Arcidiocesi di Taranto

A Taranto la Giornata per la Custodia del Creato
A Taranto la Giornata per la Custodia del Creato

Una mattina di sole all’aria aperta, la bellezza della natura, l’entusiasmo dei bambini e dei ragazzi, la loro creatività. Sono questi gli ingredienti che hanno reso particolarmente riuscita la celebrazione della 14esima Giornata per la Custodia del creato che si è svolta negli spazi del Centro Educativo Murialdo – Cem, in  località Manganecchia.

All’evento, organizzato dall’Arcidiocesi di Taranto, hanno preso parte l’arcivescovo, monsignor Filippo Santoro, don Antonio Panico, vicario episcopale per la Custodia del Creato, don Ciro Marcello Alabrese, vicario episcopale per la Pastorale scolastica, il professor Graziano Pesole, ordinario di Biologia molecolare all’Università degli Studi di Bari, padre Nicola Preziuso, direttore del Centro Educativo Murialdo, Fabio Millarte e Luca D’Amore del Wwf Taranto.

A Taranto la Giornata per la Custodia del Creato
A Taranto la Giornata per la Custodia del Creato
A Taranto la Giornata per la Custodia del Creato
A Taranto la Giornata per la Custodia del Creato

«Per un cambiamento reale nel rapporto con l’ambiente» ha affermato il vescovo «ci vuole una conversione a livello di mentalità. Ecco perché è importante stare qui con i ragazzi. Oggi parliamo di valorizzazione della biodiversità contro ogni forma di monocultura, da quella presente in Amazzonia a quella dell’acciaio che c’è qui a Taranto, per una diversificazione delle varie ricchezze che abbiamo, per la bellezza che viviamo; e poi un altro passo importante è il cambiamento degli stili di vita».

Il programma della giornata è stato molto articolato e si è concluso con una passeggiata naturalistica, guidata dal Wwf, alla scoperta della biodiversità.

Nel corso della manifestazione si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso scolastico provinciale dedicato al tema “Custodia del creato. Una responsabilità di tutti tra grandi scelte e piccoli gesti quotidiani” curata dall’Ufficio Educazione – Scuola – Istruzione e Università, dall’Ufficio per la Pastorale Sociale, il Lavoro, Giustizia, Pace e Custodia del Creato e dalla Commissione diocesana per la Custodia del creato, istituita a Taranto nel 2013 da monsignor Santoro.

Queste le scuole vincitrici del concorsoScuola dell’InfanziaI.C. “Salvemini” di Taranto – 400 euro – Opera vincitrice: Sezione artistica – per il lavoro “Taranto da RI – A – MARE” delle sezioni H/r; I/r; A/n; B/n; D/n (5enni); Scuola Primaria: XIII Circolo didattico “Pertini” di Taranto – 500 euro – Opera vincitrice: Sezioni: artistica e multimediale – per il lavoro “Il mistero della vita in un sasso” della III G; Scuola secondaria di primo grado: I.C. “Sciascia” di Taranto – 500 euro – Opera vincitrice: Sezione Artistica – per i lavori di Asia Soleto e Maria Teresa Quattrone I A “Riscopriamo la bellezza”; Scuola secondaria di secondo grado: I.I.S.S. Pacinotti di Taranto – 600 euro – Opera vincitrice: Sezione multimediale – per il lavoro “Il mondo ha bisogno di noi” di Alessandro De Giorgio e Maria De Rosa della III Ai. Riconoscimento speciale – 250 euro – per gli elaborati, Sezione artistica, realizzati dalle classi II A e II D dell’I.C. “Pirandello” di Taranto.

Premio Fedeltà al Concorso: il premio: una pianta di edera, simbolo di fedeltà ed attaccamento – docente Irc Claudia Semerari dell’I.C. “Frascolla” di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche