23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 17:54:14

Cronaca News

Scippi in serie, due fratelli patteggiano la pena

Il tribunale di Taranto
Il tribunale di Taranto

Hanno patteggiato la pena a tre anni di reclusione due fratelli grottagliesi ritenuti scippatori seriali. Il giudice ha accolto la richiesta avanzata dall’avvocato Fabrizo Lamanna. Al termine di indagini da parte degli agenti del Commissariato di Grottaglie, erano stati arrestati due fratelli: Francesco e Giuseppe Talò, rispettivamente di 27 e 23 anni. Le indagini sono partite ad aprile dopo che, a bordo di un’Audi A3, nel centro di Grottaglie, i due avevano avvicinato una donna di 80 anni strappandole la borsa, senza scendere dal veicolo.

Lo scippo aveva provocato alla malcapitata una frattura del braccio e la lussazione della spalla. Una dinamica che si è ripetuta per altri quattro scippi, messi a segno dai due fratelli, anche nei giorni successivi con lesioni alle vittime. Il 6 maggio, infatti, i malviventi avevano scippato una donna in viale della Liberazione, nel quartiere Paolo VI. Nonostante la strenua resistenza della vittima, erano riusciti a portare via la borsa dandosi alla fuga e trovando al suo interno numerosi gioielli che avevano tentato dopo poche ore di “monetizzare” rivolgendosi a un ricettatore grottagliese con un ricavo di 900 euro. Inoltre, il 19 maggio, nel giro di poche ore i due avevano messo a segno ben tre scippi ai danni di anziani generando così, in quel periodo, paura tra i cittadini. Grazie alle riprese di alcuni sistemi di videosorveglianza della zona i poliziotti avevano individuato in brevissimo tempo gli autori dello scippo i quali erano stati rintracciati e arrestati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche