23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 14:59:00

Cronaca News

Indotto ArcelorMittal, lunedì 7 ottobre task force in Prefettura

La sede della Prefettura di Taranto
La sede della Prefettura di Taranto

La task force per l’occupazione dei lavoratori dell’indotto ArcelorMittal è stata aggiornata a lunedì 7 ottobre in Prefettura. Ne dà notizia l’assessore regionale allo Sviluppo Economico. Mino Bortaccino.

“Ho partecipato alla riunione della task force per l’occupazione, ieri 4 ottobre, presso la Presidenza della Regione, con lo scopo di fare chiarezza sulla vicenda dei circa 200 lavoratori del gruppo Castiglia di Massafra impiegati presso l’impianto siderurgico di Taranto e, più in generale, di tutto l’indotto ArcelorMittal- ha detto Borraccino- come preannunciato, ArcelorMittal non si è presentata, sottraendosi al necessario confronto istituzionale.Si prospetta il licenziamento di centinaia di lavoratori e il passaggio, per altri, dal Ccnl del settore metalmeccanico (che prevede maggiori tutele dal punto di vista del salario e dei contributi), al Ccnl del settore Multiservizi, nettamente meno garantista. Ciò, nonostante che ArcelorMittal si fosse impegnata, anche attraverso comunicati stampa ufficiali, a garantire nei cambi di appalto la conservazione delle condizioni contrattuali e salariali dei lavoratori interessati. Si tratta di una situazione grave e inaccettabile che anche nella riunione di ieri abbiamo stigmatizzato. Convocheremo nuovamente la riunione della task force regionale per l’occupazione lunedì p 7 ottobre, questa volta presso la Prefettura di Taranto, invitando tutti i soggetti interessati, sindacati e imprese, a cominciare da ArcelorMittal. La Regione Puglia- ha concluso Boraccino- resta al fianco dei lavoratori per garantire loro i diritti e non permetteremo nessun licenziamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche