News Spettacolo

Si alza il sipario sul teatro amatoriale

Una commissione selezionerà le compagnie che parteciperanno alla 1a edizione dei due Premi

Presentate le due rassegne dedicate a spettacoli in vernacolo e in lingua
Presentate le due rassegne dedicate a spettacoli in vernacolo e in lingua

La città avrà il suo “Festival di teatro dialet­tale – Premio Alfredo Majo­rano” ed un Premio riservato alle sole compagnie amato­riali non professioniste che operano nel settore del te­atro in lingua italiana, resi­denti nel Comune di Taranto: l’annuncio ieri, in conferen­za stampa, alla presenza dell’assessore alla Cultura, Fabiano Marti, del diretto­re del Fusco, Michelangelo Busco, del presidente regio­nale della Fita (Federazione Italiana Teatro Amatoriale), Annamaria Carella e di Lino Conte, alla cui compagnia è stata affidata l’organizzazio­ne di entrambi gli eventi.

«Premio e Festival rientrano in un progetto importante e più ampio che punta a far sì che il Fusco diventi, sempre più, il Teatro dei tarantini e delle compagnie locali – ha detto Marti – Abbiamo “co­struito” queste due rasse­gne sicuramente ambiziose con grande entusiasmo. Due “prime edizioni” che punta­no a valorizzare e far cono­scere compagnie e attori di “casa nostra”, sia che reci­tino in vernacolo che in lin­gua. Il motivo per cui questo progetto è nato, è quello di condividere con tutti la pas­sione per il teatro. Ci augu­riamo che i tanti partecipino alle selezioni e si impegnino a portare il pubblico al Fusco per continuare, tra l’altro, la “tradizione” del sold out che ha caratterizzato tutti gli spettacoli finora andati in scena su questo palco».

Dieci, in tutto, le compagnie (cinque per ogni rassegna) che saranno selezionate da una commissione compe­tente composta da esponen­ti della direzione del Teatro comunale, della compagnia “Lino Conte” ed esperti scelti dalla Fita Puglia.

Tutte le compagnie dovran­no essere iscritte alla Fita o alla UILT, l’Unione Italiana Libero Teatro.

«Oggi la Fita Puglia entra in collaborazione con il Co­mune di Taranto e questo ci rende orgogliosi – ha sotto­lineato Annamaria Carella – Finalmente le compagnie tarantine hanno uno spazio di prestigio come il Teatro comunale Fusco in cui esi­birsi. L’idea di collaborare alla realizzazione di questo progetto, ci lusinga. Abbia­mo scelto Lino Conte per l’organizzazione di entram­bre le rassegne perchè lo consideriamo persona qua­lificata e competente con i suoi cinquant’anni di attività teatrale».

La direzione artistica delle rassegne è affidata, invece, alla direzione del Teatro Fu­sco e c’è anche l’apporto del Teatro Pubblico Pugliese.

L’iniziativa permetterà alle compagnie selezionate di calcare il prestigioso palco­scenico del rinnovato Fusco senza dover sostenere le spese di fitto, molto spesso troppo onerose per piccole formazioni.

«Abbiamo pensato ad una co-produzione che in qual­che modo coinvolga le com­pagnie e non gravi sulle cas­se del Comune, della Fita o dello stesso Teatro – ha sottolineato Busco – Solo in tal modo iniziative di questo tipo possono trovare spazio all’interno del Fusco, non potendo contare su un bud­get aggiuntivo.

Questo significa che le for­mazioni teatrali che prende­ranno parte alle due rasse­gne diventeranno “socie”, per così dire, all’interno delle stesse. Formula insolita per un Teatro comunale, ma si­curamente un incentivo in più per tutti a far bene e a riempire il Teatro».

L’incasso sarà ripartito, in pratica, in una percentuale del 45% al netto delle spe­se Siae e oneri fiscali, al Comune di Taranto; il 40% andrà alla compagnia e il 15% all’organizzazione cu­rata dalla compagnia “Lino Conte”.

Intanto è già possibile cono­scere le modalità per acce­dere alle selezioni visitando il sito della Fita; per entram­be le rassegne la scadenza per presentare la documen­tazione richiesta per parte­cipare alle selezioni, è il 15 novembre 2019.

Le compagnie dovranno in­viare un Dvd dell’intero spet­tacolo o, eventualmente, il progetto drammaturgico del lavoro che andrà in scena, in prima assoluta, proprio al Fusco.

Il Festival del Teatro dia­lettale – Alfredo Majorano” avrà luogo dal 16 gennaio al 4 marzo 2020. Le date delle rappresentazioni sono stabi­lite il 16 e 29 gennaio, il 6 e 20 febbraio e il 4 marzo.

La data della premiazione deve essere ancora stabili­ta; dal 19 marzo al 30 aprile avrà, invece luogo il “Premio città di Taranto”.

Le date: 19 e 27 marzo; 2, 22 e 30 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche