Cronaca News

Furto in una scuola: denunciato

Indagini della Questura per incursioni in altri due istituti scolastici del capoluogo

La scuola “Alessandro Volta” - Foto Francesco Manfuso
La scuola “Alessandro Volta” - Foto Francesco Manfuso

Sono stati sorpresi a rubare in una scuola e in cantiere edile: in due denunciati dalla Polizia di Stato. Sono diverse le segnalazioni per tentato furto, da parte della Squadra Volante, negli ultimi giorni. Il primo a cadere nella rete un tarantino di ventisette anni. I poliziotti, allertati dall’allarme giunto alla sala operativa della Questura, sono intervenuti nei pressi di un istituto scolastico di via Venezia, la scuola Alessandro Volta, per la probabile presenza di un ladro. Dopo un breve giro di perlustrazione intorno all’edificio, gli agenti della Volante hanno sorpreso un giovane che stava uscendo dal perimetro della scuola dopo aver aperto un varco nella recinzione.

Visibilmente sudato ed affannato, alla vista dei poliziotti, ha tentato di fuggire, ma è stato subito bloccato e trovato in possesso di un arnese in metallo con il quale aveva in precedenza infranto una vetrata della scuola per poi introdursi nell’edificio. Il ventisettenne è stato accompagnato negli uffici della Questura per i rilievi di rito al termine dei quali è stato denunciato per tentato furto. Sono in corso indagini per accertare se il giovane denunciato possa essere l’autore di altri tentati furti avvenuti qualche ora prima in istitituti scolastico situati nel capoluogo jonico. L’autore delle incursioni è stato messo in fuga dai sistemi di allarme. Nei giorni scorsi un altro istituto scolastico tarantino era stato preso di mira dai ladri. Gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti anche in viale Virgilio, nei pressi di un cantiere edile, dove era stato segnalato un uomo che stava mettendo a segno un furto. Dopo essere entrati nel cantiere, scavalcando il muretto di recinzione, i poliziotti lo hanno colto sul fatto. Il ladro, un ventiseienne già noto alle forze dell’ordine e residente nella provincia jonica, già conosciuti per reati analoghi, aveva già prelevato e messo in un sacchetto numerosi pezzi idraulici in ottone e una matassa di cavi elettrici. E’ stato subito fermato e accompagnato negli uffici della Questura e denunciato per tentato furto e per inosservanza alla misura del foglio di via obbligatorio dal capoluogo jonico. Tutta la refurtiva è stata recuperata e restituita ai proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche