x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 06:42:03

Cronaca News

Negata l’assistenza a 13enne autistico, condannato il Comune di Taranto

Il Palazzo di Città
Il Palazzo di Città di Taranto

Negata assistenza scolastica a un ragazzo autistico: condannato il Comune di Taranto. “Si è conclusa con la sentenza emessa dal Tar di Lecce la battaglia legale iniziata circa un anno e mezzo fa da una famiglia di Taranto che si è vista negare la dovuta assistenza a scuola per il loro figlio tredicenne, affetto da disturbo dello spettro autistico- dice l’avvocato Anna Lisa Montanaro- il Tribunale Amministrativo per la prima volta, riconosce il diritto per i disabili autistici di essere coadiuvati a scuola, oltre che dal sostegno scolastico (che pure non sempre viene garantito), dall’assistenza specialistica, che deve essere fornita dal Comune e, nei casi gravi, anche alla presenza di un operatore socio sanitario, che ne garantisca l’assistenza sanitaria. Ma il Tar riconosce anche il diritto al risarcimento dei danni nei confronti della famiglia per il danno esistenziale subito.

Una sentenza che condanna una grave inadempienza del Comune di Taranto e restituisce dignità e valore a diritti costituzionali come il diritto allo studio, all’integrazione scolastica ed alla tutela della disabilità che, di fatto, venivano negati e che hanno costretto la coraggiosa famiglia a richiedere tutela giurisdizionale. Si scrive oggi per i genitori ed i loro bambini autistici dimenticati e abbandonati dalle istituzioni, una importante pagina nella storia del progresso civile”. “Mio figlio è autistico, non posso comprargli un motorino, ma posso fare in modo che segua il suo percorso terapeutico anche a scuola”. Queste le parole della madre del ragazzo che non si è fermata nonostante tutto ed ha lottato e lotta ancora per aiutare suo figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche