Cultura News

Taranto in festa per S. Roberto e S. Pio X

Torna la nostra rubrica sulla “tarantinità”

La chiesa di San Pio X
La chiesa di San Pio X

La settimana che va dal 13 al 19 ottobre presenta un’affollata galleria di santi po­polari dei quali parlerà il prof. Antonio Fornaro unitamente alle festività mariane, ai detti popola­ri e alle effemeridi tarantine.

Questi i santi della settimana: San Callisto Papa, che costruì le catacombe, Santa Teresa d’Avila, San Luca, San Gerardo, Sant’I­gnazio di Antiochia, San Paolo della Croce, ma a Taranto saran­no anche festeggiati San Roberto Bellarmino e San Pio X.

Questa settimana la Chiesa fe­steggia la Madonna Della Con­solazione, Della Roccia, Della Suola, Della Pace, Del Buon Cammino.

Questi i detti della settimana: “Non è Santo chi fa i miracoli”, “Con la fatica della festa il dia­volo si veste”, “Le chiacchiere valgono 1 e i fatti 31”, “La mor­te guasta qualcuno e aggiusta altri”, “A tutti sembra grosso il piatto degli altri”.

Giuseppe Cravero ci ricorda una sola effemeride relativa al 14 ottobre 1923 quando fu inau­gurato lo stadio Corvisea che poi diventò Valentino Mazzola. Per l’occasione si svolsero gare sportive di discipline varie e per poco tempo nello stadio funzio­nò un motovelodromo. Ritornan­do ai nostri santi, Fornaro ci fa sapere che San Gerardo Maiel­la fu povero e fu sacerdote Re­dentorista. Morì a 29 anni e a Francavilla Fontana si trova una grande e bella cchiesa che viene conosciuta con il nome di Chiesa d’Oro per i suoi stucchi dorati.

San Paolo della Croce fondò l’Ordine dei Passionisti che uniscono l’energia dei Gesuiti alla solitudine dei Certosini. I Passionisti a Taranto sono stati presenti per oltre un trentennio dagli anni ’70 del secolo scor­so ed hanno operato prima nel­la Parrocchia di San Domenico nella Città Antica e poi in quella dell’Addolorata nella Città Nuo­va.

Sant’Ignazio di Antiochia morì sbranato dai leoni e così scrisse: “Accarezzateli affinchè siano la mia tomba e i miei funerali non siano a carico di nessuno”.

Ieri pomeriggio dalla Chiesa di San Roberto Bellarmino in Cor­so Italia si è svolta la processione in onore dello stesso Santo con la partecipazione della Confrater­nita del Santissimo Sacramento di Fragagnano. La parrocchia di San Roberto fu istituita nel 1963 da Mons. Motolese. San Roberto nacque in Toscana nel 1542, diventò Gesuita, Vescovo di Capua (Caserta) e fu nomi­nato Cardinale. Fu egli stesso a scrivere, in età avanzata, la sua autobiografia. Morì a Roma nel 1621, fu proclamato beato nel 1923 e il suo piccolo catechismo fu tradotto in 50 lingue. E’ pa­trono dei catechisti e dei maestri della dottrina cristiana.

Oggi nella Chiesa parrocchiale di San Pio X, istituita nel 1956 da Mons. Bernardi, si svolge­rà la Processione con la statua del Santo. La sua festa liturgica è fissata il 21 agosto. In questa Parrocchia dal 1995 funziona la mensa dei poveri. San Pio X diventò sacerdote a 24 anni e fu anche patriarca di Venezia. Fu eletto Papa nel 1903, scrisse molte encicliche ed il famoso ca­techismo e volle che i bambini ricevessero la Comunione. Morì nel 1914, fu beatificato nel 1951 e canonizzato nel 1954. Dal 1944 la sua salma riposa in San Pietro. Viene onorato in 85 parrocchie italiane e in altre straniere.

Santa Teresa D’Avila fondò l’Or­dine delle Carmelitane scalze, fu dottore della Chiesa e protettrice della Spagna, di Avila, di Napo­li e dei fabbricanti di pizzi. A Taranto la sua immagine è ri­prodotta nel Cappellone di San Cataldo nel grande affresco del 1713 del De Matteis.

San Luca è il terzo degli evan­gelisti e viene raffigurato con il libro e con il bue, immagine del sacrificio. Fu medico e pit­tore. E’ patrono degli artisti, dei miniaturisti, dei medici, dei chirurghi, del Corpo di Sanità dell’Esercito francese e di quello spagnolo, dei notai, dei rilegatori e delle ricamatrici.

Fra i quadri mariani da lui dipin­ti si trova la Salus Populi Roma­ni in Santa Maria Maggiore che è simile al quadro della Madon­na della Salute di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche