News Provincia

Pulsano, «La vocazione per i rifiuti sembra crescere»

L’allarme di Paola Attrotto, consigliere di Articolo Uno

Il Palazzo di città di Pulsano
Il Palazzo di città di Pulsano

PUlSANO – “A Pulsano sem­bra crescere la vocazione per i rifiuti.

Nei giorni scorsi è circolata la notizia, supportata da atti, della richiesta di ampliare un impianto già esistente situato nella zona industriale di Pul­sano, con una serie di attività tra le quali: deposito per rifiuti contenenti amianto, un’area da destinare alla messa in riserva di batterie alcaline, al piombo e al nichel-cadmio e di rifiuti Raee pericolosi, un’area di De­posito Preliminare di imballag­gi pericolosi, pitture e vernici, tubi fluorescenti, filtri dell’olio; un’area di Deposito Prelimi­nare in cisternette (D15) per acidi, fanghi di lavorazione e concentrati acquosi pericolosi, il potenziamento di attività di recupero (R4) dei cavi non pe­ricolosi”.

Così Paola Attrotto, capogrup­po di Articolo Uno al consiglio comunale di Pulsano.

“L’inserimento di tali nuove at­tività in questo impianto preoc­cupa i cittadini e spinge noi di Articolo Uno ad approfondire e vigilare sulla questione con grande attenzione.

In particolar modo, è da rileva­re che tale impianto, che tratta quindi rifiuti speciali pericolosi e non, si trova davvero a pochi passi dalle prime case e dal centro abitato di Pulsano: una distanza di circa 300 metri, che pone seri dubbi sulla tutela della salute dei cittadini di Pulsano.

Dagli atti che ho potuto osser­vare- prosegue Paola Attrot­to- l’Arpa Puglia solleva alcune criticità che spaziano dai meto­di di convogliamento delle polveri alle preoccupazioni dovute all’incremento del traffico vei­colare che si verrebbe a creare, poiché si stima una affluenza di circa 8000 mezzi pesanti all’an­no.

Ieri risulta esserci stato in Pro­vincia, a Taranto, un incontro tra le amministrazioni coinvol­te per discutere di tale impian­to.

Chiedo pubblicamente al Sin­daco in qualità di consigliere comunale di Articolo Uno di Pulsano quale posizione l’Am­ministrazione comunale abbia­espresso a riguardo, se abbia fatto osservazioni in merito alla natura dei rifiuti e alla collo­cazione dell’impianto stesso e come intenda gestire questa vi­cenda che preoccupa non poco i pulsanesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche