Cronaca News

Banca di Taranto, sabato il Mutuo Day

L'intervista / Il Direttore Generale Vittorio Carlo Schiavoni illustra l’iniziativa del 19 ottobre

Vittorio Carlo Schiavoni
Vittorio Carlo Schiavoni

Direttore Schiavoni, ci accenni il suo per­corso e qual é la sua “missione” nel ruolo assunto dallo scorso maggio nella BCC di Taranto?
La mia storia parla di banca, con inizio pres­so un grande istituto nazionale e poi alla di­rigenza della BCC di Avetrana, esperienza di 19 anni che mi ha consentito di accompa­gnare la crescita di una realtà bancaria del credito cooperativo in modo importante con una forte crescita personale e professionale. Il passaggio alla Direzione Generale della Banca di Taranto, luogo dove risiedo, investe il mio lavoro di nuovo entusiasmo e lo im­prime di una profonda volontà di fare bene grazie all’esperienza maturata in questi anni. Mi pongo così al servizio della mia città, con l’intento di partecipare all’obiettivo comune della sua crescita. La missione personale è già un tutt’uno con la mission autentica propria della BCC di Taranto: perseguire il bene comune con etica e professionalità. Ora, con un valore aggiunto: essere parte del 4° Gruppo Bancario Nazionale.

Cosa significa per la Banca di Taranto l’appartenenza al Gruppo Bancario Co­operativo Iccrea, 4° Gruppo Bancario Nazionale?
Significa mantenere la natura di banca nel territorio, del territorio, per il territorio, ed al contempo far parte di un sistema che con­sente di essere banche ancora più solide, più competitive e più vicine agli interessi e alle esigenze di soci e clienti. Nell’ambito del Gruppo continuiamo a coniugare localismo e business bancario, senza compromessi ma con attenzione alla crescita dell’econo­mia del tarantino. In questo quadro, stiamo assistendo ad un crescente interesse della clientela per la nostra banca. L’appartenen­za al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea produce, dunque, ottime sinergie in grado di creare vantaggi per soci e clienti. Si tratta di un percorso in evoluzione sempre più impe­gnativo al quale possiamo guardare con un certo ottimismo, tenendo conto dei risultati conseguibili e considerando il supporto del­la Capogruppo ICCREA.

Ci parla della particolare attenzione della banca al territorio ed alla comunità lo­cale? Diverse, infatti, sono le attività non strettamente correlate al mondo bancario che la Sua BCC mette in atto.
E’ questa combinazione di fattori che ci con­sente di far sentire maggiormente la nostra presenza. Perché le banche locali, e autenti­camente locali come la nostra, non possono far mancare mai il sostegno al territorio, non si arrendono alla crisi, ma sono vicine ogni giorno alla comunità che ci chiede di essere più di una banca: per questo, facendo leva sulle caratteristiche distintive che ci consen­tono di dare impulso ad iniziative a sostegno dell’economia reale, vogliamo valorizzare il rapporto con il territorio supportandone lo sviluppo. La nostra nuova centralissima sede, oltre ad offrire consulenza e servizi, offre alla provincia un punto di incontro e di riferimento per il più opportuno supporto alle iniziative locali; la Sala Convegni, mes­sa a completa disposizione della città, sta già svolgendo la funzione di luogo dove far fio­rire idee, progetti, eventi ed aggregazioni di diversa natura e portata e vi si stanno ospi­tando numerose iniziative di utilità sociale e culturale di ogni genere, da quelle musicali a quelle più prettamente istituzionali e profes­sionali. La “Mostra della Lira” poi, perenne­mente presente in loco, è oggetto di incontri, iniziative ed approfondimenti promossi oltre che a beneficio dei giovani anche per tutti gli appassionati all’arricchimento culturale, storico ed artistico. E’ con orgoglio che mi sento parte integrante di questo progetto che vede, nel cuore della città, in particolare per i giovani e le famiglie, una banca che inten­de far vivere la sua realtà come una “casa”, dove ha sì sede la intermediazione creditizia e la consulenza ma che svolge la sua attività, oltre che con competenza e professionalità, affiancando le persone in ottica di rinascita e di attenzione autentica per le future gene­razioni. Vogliamo far percepire il modello di una banca conformato al bene comu­ne, che agisce con al centro di ogni azione la persona, con cura di quanto offerto, per contribuire concretamente al miglioramento della vita delle famiglie ed al contempo alla riqualificazione e alla vivibilità di ciò che ci circonda. La Banca mira così a valorizzare il rapporto con il territorio in termini di pie­na disponibilità, dando impulso e forza ad una presenza qualificata e costante anche a mezzo di importanti occasioni di crescita e di informazione. Il territorio deve sentire di avere al proprio fianco una Banca locale che si rende interlocutore di riferimento.

Nuova Sede ed appartenenza al Gruppo Bancario Iccrea. Può dirsi una banca che mantiene le tradizioni ma con una veste innovativa?
Il Consiglio di Amministrazione ha appro­vato il modello distributivo di rete in grado di rispondere al meglio alle esigenze della nostra clientela. In questo modo coniughia­mo lo sviluppo della banca utilizzando an­che le nuove tecnologie, mantenendo fede al contempo alla tradizione dell’azienda di cre­dito cooperativo. In sostanza, utilizziamo le innovazioni tecnologiche senza venire meno all’importanza che ha da sempre per la nostra Banca la stretta di mano che esprime al me­glio l’accordo tra le parti basato sul rispetto reciproco. E proprio su quest’ultimo aspetto, BCC di Taranto offre alla sua gente prodotti innovativi ed al contempo altamente compe­titivi per entrare nelle case, nel mondo del commercio ed in quello dell’imprenditoria, in modo aggiornato e trasparente, per essere garanzia di banca locale e banca evoluta al tempo stesso. L’impronta che la Banca locale per eccellenza vuole lasciare è chiara: con una maggiore concentrazione sulle attività di consulenza, camminare di pari passo alle persone e alle imprese che amano mantene­re la relazione ma usufruire delle tecnologie sempre più sofisticate in favore di una mi­gliore qualità dei servizi.

Dal suo osservatorio privilegiato, un suo parere sull’andamento congiunturale dell’economia nel territorio di competen­za della banca.
È un’economia che nonostante le tante dif­ficoltà sta dando segnali di una maggiore vivacità imprenditoriale. Taranto, vuole ora più che mai rialzare la testa. Portata all’at­tenzione del grande pubblico per le proble­matiche a tutti noi note, il tessuto economico mostra tanti esempi di nuovo slancio. Serve maggiore consapevolezza delle potenzialità che ha il nostro territorio e serve senso di comunità. Abbiamo tutte le carte per rap­presentare un’economia emergente, ma oc­corre un’azione sinergica complessiva delle forze in campo. Le aziende lo stanno già dimostrando, tanto che riceviamo richieste di finanziamento per nuove iniziative mol­to interessanti e innovative a dimostrazione della validità della classe imprenditoriale del territorio. Non bisogna dimenticare che la nostra clientela è l’espressione del nostro contesto ed é fatta principalmente di fami­glie e di piccole imprese, organismi che in tanti casi e nel tempo hanno saputo, con de­dizione e sacrifici, accumulare risparmi e costruire aziende dinamiche ed innovative, una clientela che merita assistenza e soste­gno con una grande attenzione alle prossime generazioni che dovranno affrontare un fu­turo sempre più complesso.

Porte aperte in BCC di Taranto per il Mutuo Day, l’iniziativa promossa dal GBCI del prossimo 19 ottobre. Di cosa si tratta?
Le BCC aderenti al Gruppo Bancario Coo­perativo Iccrea, facendo leva sulle loro carat­teristiche distintive che le vedono protago­niste sui territori nel sostegno all’economia reale con particolare riguardo alle famiglie, hanno deciso di offrire un’opportunità in più a tutti coloro che sono alla ricerca di un finanziamento per acquistare la casa dei propri sogni. A loro, infatti, sarà dedicato il Mutuo Day: una mattinata in cui la banca sarà aperta a tutti per realizzare preventivi di mutuo a condizioni promozionali ed offri­re consulenza personalizzata e gratuita per l’acquisto della casa. I tassi di interesse con­tinuano a mantenersi bassi in tutta la zona euro e le prospettive di breve-medio termine non sembrano presagire un rapido cambio di questa tendenza. Stiamo vivendo un mo­mento storico ed economico che presenta i tassi più bassi di sempre sui finanziamenti bancari per l’acquisto della casa, un dato confermato anche dal mercato che nell’ul­timo quinquennio ha visto crescere i mutui erogati dal Sistema. I vantaggi per i clienti che si presenteranno presso la nostra Sede di Via Angelo Berardi 31 nella mattina del prossimo 19 ottobre sono davvero interes­santi: ottenere, senza impegno, un preven­tivo con un’offerta promozionale esclusiva bloccata per 60 giorni. Gli operatori saranno a disposizione del pubblico per offrire una consulenza completa e gratuita, per presen­tare le migliori opzioni di finanziamento per l’acquisto o la ristrutturazione della propria casa. Per maggiori informazioni è possibile contattarci all’email info@bancaditaranto.com oppure visitare la pagina web dedicata all’iniziativa www.mutuoday.gruppoiccrea.it/bancaditaranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche