28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 23:58:00

Calcio News Sport

Iacovone, corsa contro il tempo. Proseguono i lavori di risemina

Obiettivo, evitare il campo neutro

Proseguono i lavori di risemina del manto erboso allo Iacovone
Proseguono i lavori di risemina del manto erboso allo Iacovone

Ieri, giovedì 17 ottobre, sopralluogo dell’asses­sore ai lavori pubblici del Co­mune Ubaldo Occhinegro e dei tecnici del Comune di Taranto per verificare i lavori di risiste­mazione in corso del terreno di gioco del Campo A.

«I lavori di risemina – fa sapere l’assessore Occhinegro – pro­cedono secondo cronoprogramma. Nella giornata di domani (oggi, ndr) sarà effettuata la piantumazione del nuovo manto erboso che dovrebbe attecchi­re e crescere in pochi giorni. Dal 27 ottobre il campo potrà dunque essere utilizzato per la partita in casa della squadra rossoblù. Siamo in contatto con la dirigenza del Taranto Calcio con la quale stiamo monitoran­do l’andamento dei lavori. La città avrà un campo di gioco di grande livello assieme ad un at­trezzato campo di allenamento i cui lavori sono in dirittura d’ar­rivo». L’obiettivo è insomma quello di evitare di dover gioca­re la gara interna con il Gladia­tor in campo neutro. In questo senso, erano circolate le ipotesi Castellaneta e Francavilla Fon­tana. Ad ogni buon conto, prima bisognerà affrontare la difficile trasferta di Bitonto. Il match si giocherà sabato, domani. E met­terà di fronte due delle candida­te alla vittoria del campionato, protagoniste sino ad oggi di un cammino altalenante. Il Taranto ritroverà un ex come Massimi­liano Marsili, in passato colon­na del centrocampo.

1 Commento
  1. Piero 2 anni ago
    Reply

    Guarda caso per domenica 27 è prevista pioggia e quindi il lavoro, se si tratta di semina, verrà distrutto con spesa inutile per la comunità. Nelle citta’ serie il lavoro viene effettuato in meno di 10 giorni con la messa a dimora del prato pronto. Dato che la distruzione del prato e’ avvenuta per l’incuria estiva dell’amministrazione che ci ha messo 5 mesi per fare un appalto sarebbe il minimo da fare. Ma ervidentemente l’assessorato non e’ stanco delle brutte figure, dopo il caso del campo B e dell’impianto di illuminazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche