28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 23:58:00

News Spettacolo

Pino Insegno e le sue 58 sfumature al Teatro Forma

Pino Insegno
Pino Insegno

Con “58 sfu­mature di Pino” giovedì, 24 ottobre, Pino Insegno sarà al Teatro Forma, in via Fa­nelli. Affiancato, sul palco, dall’attore Federico Per­rotta, il poliedrico artista si racconta non con lo scopo di autocelebrarsi, ma per raccontare la quotidiani­tà attraverso gli occhi di un uomo che ha fatto, fa e farà, della sua vita un film.

«Mettiamo in scena un per­corso – ha affermato Inse­gno – che spazia dalla tv al doppiaggio, dal cinema alla danza, passando per il sogno. Sarà dunque una passeggiata divertente e leggera, ma non superfi­ciale, nella vita mia, che sono un artigiano di questo mestiere».

In circa un’ora e venti, tra film famosi, eccessi tele­visivi, confusioni dei mass media e i nuovi sistemi di comunicazione, vengono ironicamente sviscerate le emozioni di una vita carat­terizzata da un ricco per­corso artistico che ha avu­to inizio con il doppiaggio di film porno.

Attivo sin dal 1981, Insegno ha raggiunto la popolari­tà nazionale con il gruppo della Premiata Ditta. Suc­cessivamente si è afferma­to anche come doppiatore, prestando la voce, tra gli altri, a Will Ferrell e Viggo Mortensen e come condut­tore televisivo di program­mi quali “Zecchino d’Oro”, “Domenica In”, “Mercante in fiera” e “Reazione a ca­tena”.

Sulla scena l’ausilio di tanta musica e proiezioni video, per mostrare i retroscena del mondo dello spettaco­lo. Nel corso di questo la­voro, che a dicembre potrà cambiare nome e passare da 58 a 60, come appunto gli anni che compirà l’at­tore, fondamentale sarà il ruolo di Federico Perrotta, il disturbatore che interagi­sce con il protagonista per tutto lo spettacolo.

«Lui è un po’ la chiave di volta. Facciamo varie cose insieme sul palco, come ballare tutti i musical più importanti della storia, in quattro minuti – sottolinea l’artista – Questo, ad esem­pio, è uno dei momenti più particolari dello spettaco­lo, che è molto bello e fa ridere tutti, grandi piccoli e mediani”.

Federico Perrotta, nato a Pescara nel 1978, sin da giovane mostra la sua grande passione per il tea­tro e per la recitazione.

Trasferitosi a Roma studia recitazione prima all’Acca­demia Corrado Pani, poi al Duse Studio e poi frequen­ta tanti altri stage e corsi. Il debutto è arrivato al Teatro Sistina di Roma a seguito dell’incontro con i fratel­li Pino e Claudio Insegno, regista dello spettacolo “58 sfumature di Pino”, con i quali collabora ancora oggi.

Lo spettacolo è portato in scena dall’associazione culturale Echo Events.

La serata è prodotta dall’associazione Sirio, organizzatrice del “Festi­val del Cabaret di Martina Franca”.

Apertura prevista per le ore 20,30.

Per maggiori informazioni rivolgersi al numero telefo­nico 345:2682772.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche