13 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 15:33:31

News Provincia

Pulsano, prosegue la campagna per ridurre la plastica

L’amministrazione comunale ha organizzato alcune Eco-Feste

Plastica in mare
Plastica in mare

PULSANO – L’amministrazio­ne comunale continua a pro­muovere la riduzione delle pla­stiche monouso.

“Dopo il successo dell’estate, da poco conclusa, è partito un percorso mirato alla riduzione delle plastiche monouso nell’a­bitato di Pulsano, anche grazie ai contributi regionali che han­no permesso di poter organizza­re delle Eco- Feste con lo scopo di promuovere la riduzione dei prodotti monouso- si legge in una nota stampa dell’ammini­strazione comunale- a seguire sono stati pianificati dei percor­si finalizzati al coinvolgimen­to dell’intera comunità, vedasi la delibera di G.C. n. 167 del 9.10.2019 con la quale l’Ente ha concesso il patrocinio ad un’as­sociazione che, in modo co­ordinato all’amministrazione, avvierà una campagna di sensi­bilizzazione finalizzata alla ri­duzione dell’uso della plastica.

Con questa delibera si è altre­sì definita la possibilità a tutti i residenti che ne faranno richie­sta di poter avere gratuitamen­te l’apparecchio purificatore dell’acqua domestica del tipo “Pury”.

L’assessore all’Ambiente Fabri­zio Menza ha dichiarato a tal proposito: “A breve, si concre­tizzerà un’altra fase del percor­so avviato verso il plastic free.Al fine della valorizzazione culturale del patrimonio e delle fontane pubbliche con lo scopo della riduzione del consumo della plastica, gli assessorati Ambiente e Patrimonio si fa­ranno promotori di una delibera che dovrebbe dare avvio all’in­stallazione di “case dell’acqua” nel territorio comunale, con le quali sarà possibile dare van­taggi al cittadino come costi sull’acquisto dell’acqua e con­testualmente ridurre la plastica e valorizzare le aree comunali con nuovi servizi.

Le iniziative in cantiere sono tante e diverse- ha concluso l’assessore all’Ambiente Fabri­zio Menza- ivi comprese quella del coinvolgimento degli istituti scolastici e le società sportive, con le quali già lo scorso anno sono state avviate delle inizia­tive in riferimento alla corretta prassi inerente la raccolta diffe­renziata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche