25 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Settembre 2021 alle 07:15:05

Attualità News

Il tarantino Sal Velluto racconta il mondo dei fumetti

Il disegnatore Marvel e DC incontra gli appassionati di ogni età

Il disegnatore tarantino Sal Velluto
Il disegnatore tarantino Sal Velluto

È nell’americana Salt Lake City, nello Stato dello Utah, dove trentenne si trasferisce spinto dalla sua fede religiosa e dopo l’in­contro con la sua futura mo­glie che comincia la lunga e fortunata carriera del dise­gnatore tarantino Sal Velluto, il comic creator per Marvel e Dc dalla cui matita hanno preso vita supereroi come Black Panther, Silver Surfer, Justice League, Aquaman. E non solo.

In questi giorni in tour per l’Italia per raccontare la sua storia, Velluto arriverà nella sua Taranto il 25 ottobre (ore 17,30) e nella chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni (in via Lorenzo Snow, 1) incontrerà gli appassionati di ogni età. Con loro parlerà della sua carriera trentenna­le nel mondo del fumetto e di come il suo Black Panther da fumetto di serie B è diventa­to un film pluripremiato, vin­citore di tre premi Oscar nel 2019, rispettivamente nelle categorie miglior scenogra­fia, migliori costumi e miglior colonna sonora originale.

Durante l’incontro, inoltre, in anteprima sarà presenta­ta la Graphic Novel “Pillar of Light” (Colonna di Luce) che uscirà’ nel 2020 per celebra­re il bi-centenario della Pri­ma Visione di Joseph Smith.

Alla fine della serata, Sal Velluto si intratterrà’ con tutti gli aspiranti disegnatori per dare loro consigli e diret­tive su come intraprendere la carriera di disegnatore di fumetti e sfruttare, al meglio, le proprie potenzialità e la propria creatività.

Classe 1956, prima di trova­re la sua strada nel mondo dei fumetti, Velluto inizia la­vorando alla realizzazione di importanti serie televisive d’animazione che tutti ricor­deranno, come “Transfor­mers”, “L’incredibile Hulk” e “L’Uomo Ragno e i suoi fan­tastici amici”. La sua prepa­razione fonda le radici nello studio delle Belle Arti. Ne­gli anni ‘70 e ‘80 lavora nel settore della pubblicità. Poi, la svolta, nel 1984, quan­do parte per gli Stati Uniti e sceglie, come si diceva, di vivere a Salt Lake City con­siderata il massimo centro mondiale del culto Mormone al quale, da adolescente, si era convertito. Molte le sue pubblicazioni. La più recente risale al 2018, anno in cui disegna una serie pubblicata sul quotidiano The Friend a Mormon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche