13 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 15:33:31

News Spettacolo

Teatro per tutti con Crest e Comune

Presentate le rassegne dedicate agli studenti e alle famiglie

“Costellazioni” (foto di Luca Calugi)
“Costellazioni” (foto di Luca Calugi)

Matinée per gli studenti, “Scena futura” e “La scena dei ragazzi”: la sta­gione teatrale del Crest, rea­lizzata in collaborazione con il Comune di Taranto, torna quest’anno con un calendario ricco di appuntamenti, pre­sentato ieri nel foyer del Te­atro comunale tarantino, alla presenza dell’assessore alla Cultura, Fabiano Marti, di De­borah Cinquepalmi, assesso­re alla Pubblica Istruzione del Comune di Taranto e di Clara Cottino, presidente della co­operativa teatrale Crest.

Da novembre ad aprile i pal­coscenici del TaTÀ (in via Grazia Deledda – quartiere Tamburi) e del Teatro Fusco (via Ciro Giovinazzi) ospite­ranno i matinée dedicati agli studenti, dalle scuole d’infan­zia alle secondarie di II grado con 20 titoli, 34 repliche e 15 compagnie di livello naziona­le in scena.

Sedici titoli e trenta repliche, invece, per la stagione 2019-20 de “La scena dei ragazzi”, rassegna in matinée per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado, pro­mossa da Comune di Taranto e Teatro Pubblico Pugliese, in collaborazione con Crest.

Al TaTÀ di Taranto, in calen­dario le compagnie Crest con “Celestina e la Luna” (11 e 12 novembre); Crest con “La bottega dei giocattoli” (27 novembre); Kuziba con “Nel castello di Barbablù” (9 e 10 dicembre); Teatro Popo­lare d’Arte con “Mare mos­so” (30 e 31 gennaio); Sosta Palmizi / I Nuovi Scalzi con “Costellazioni. Pronti, Par­tenza… Spazio!” (5 e 6 feb­braio); Teatro delle Briciole con “Terry” (10 e 11 febbra­io); La Piccionaia / Babilonia Teatri con “Ho un lupo nel­la pancia” (17 e 18 febbra­io); Quintoequilibrio / Teatro Evento con “(una) Regina” (1 marzo); Crest con “Ulisse. Nessuno è perfetto” (5 e 6 marzo); Drammatico Vegeta­le con “Leo, uno sguardo bambino sul mondo” (9 e 10 marzo); Crest con “Come il brutto anatroccolo” (17 e 18 marzo); Fontemaggiore con “Sogno” (24 e 25 mar­zo); Giallo Mare Minimal Te­atro con “La Regina delle Nevi. Battaglia finale” (30 e 31 marzo); La Luna nel Poz­zo con “L’isola… dove la plastica prende vita” (2 e 3 aprile); Crest con “Biancane­ve, la vera storia” (21 aprile); Granteatrino con “Bruno lo zozzo e gli amici immagi­nari” (29 e 30 aprile). Sipario ore 10.30.

Quattro titoli, poi, per la sta­gione 2020 di “Scena futura”, rassegna in matinée per le scuole secondarie di II grado, promossa da Crest e Comu­ne di Taranto.

Al Teatro Fusco in program­ma le compagnie IP Teatri Im­pertinenti con “Zhoran. Sto­rie di zingari e violini” (21 gennaio); Crest con “Ulisse. Nessuno è perfetto” (4 feb­braio); Teatro dei Borgia con “Cabaret Sacco e Vanzetti” (2 marzo); Teatrermitage con “Sola contro la mafia” (18 marzo). Sipario ore 10.30.

Da novembre a marzo torna anche “favole&TAmburi”, la rassegna domenicale di tea­tro ragazzi giunta, quest’an­no, alla sua dodicesima edi­zione.

Dieci gli appuntamenti previ­sti tra danza, burattini, attori, narratori, giocolieri e acroba­ti.

Apre, il 10 novembre, la “pri­ma” nazionale di “Celestina e la Luna”, la nuova produ­zione del Crest, testo e regia Damiano Nirchio e Anna de Giorgio. Segue, il 24 novem­bre, uno spettacolo dedicato alla scoperta dell’Universo di Sosta Palmizi / I Nuovi Scal­zi “Costellazioni”, ideazio­ne coreografica e direzione artistica Giorgio Rossi, in­terpreti Savino Italiano, Olga Mascolo e Anna Moscatelli. Arriva, l’8 dicembre, Kuziba con “Nel castello di Barba­blù”, regia e drammaturgia Raffaella Giancipoli, mentre il 5 gennaio, riflettori sul teatro circo della compagnia tici­nese Baccalà con “Pss” di e con Camilla Pessi e Simone Fassari, regia Louis Spagna. In cartellone, il 19 gennaio, Scena Verticale con “Il dia­rio di Adamo ed Eva”, di Da­rio De Luca, con Elisabetta Raimondi Lucchetti e Davide Fasano. In scena, il 2 febbra­io, “La storia di Pierino e il Lupo”, drammaturgia e regia Daniela Nicosia, con Massi­miliano Di Corato e Caterina Pilon, produzione Tib Teatro.

Sarà la volta, il 16 febbraio, de La Piccionaia / Babilonia Teatri con “Ho un lupo nella pancia” di Valeria Raimondi e Enrico Castellani, parole Enrico Castellani, con Car­lo Presotto, Matteo Balbo e Stefano Capasso.

In programma, il 2 marzo, lo spettacolo finalista Premio Scenario Infanzia 2017 “(una) Regina” di e con Stefania Ventura e Gisella Vitrano, produzione Quintoequilibrio / Teatro Evento. A seguire, il 15 marzo, “… altrimenti arriva l’Uomo Nero!” di e con Daria Paoletta e Raffaele Scarim­boli, produzione Burambò.

Concluderà, il 29 marzo, Giallo Mare Minimal Teatro con “La Regina delle nevi. Battaglia finale”, liberamen­te tratto da “La Regina delle Nevi” di Hans Christian An­dersen, di Renzo Boldrini e Michelangelo Campanale, regia Michelangelo Campa­nale, con Alice Bachi.

Questo il costo degli abbona­mento: euro 50 per 10 spet­tacoli).

Il costo del biglietto unico, in­vece, è fissato ad euro 6,00. Promozione “Famiglie al TaTÀ”: biglietti a euro 5,00 o per nuclei familiari composti da almeno quattro persone.

La rassegna “favole&TAmburi” è parte di “Heroes”, progetto triennale 2017/19 del Crest, in ATS con l’associazione cultu­rale “Tra il dire e il fare” (Ruvo di Puglia, BA).

Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile te­lefonare ai seguenti nume­ri telefonici: 099.4725780 – 366.3473430.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche