News Spettacolo

“Monsters”, torna il Festival dell’orrore

Al via la seconda edizione: sarà itinerante. L’ingresso è libero

“Monsters”, torna il Festival dell’orrore
“Monsters”, torna il Festival dell’orrore

Tre giorni di paura e di proiezioni di film dell’orro­re tra Taranto e provincia, dal 29 al 31 ottobre.

Torna, infatti, “Monsters Ta­ranto horror film Festival”, l’evento cinematografico or­ganizzato dall’associazione Brigadoon, con il sostegno di Apulia Film Commission e del Centro Studi Cinematografici, quest’anno alla sua seconda edizione.

Ariston, Spadaro e Bellarmi­no: sono queste le tre sale cinematografiche sul cui grande schermo saranno pro­iettate le pellicole inserite nel cartellone del Festival.Si inizia martedì 29 al cinema Ariston di Taranto, il secondo giorno si prosegue al cinema Spa­daro di Massafra e per il gran finale della serata di Hallowe­en si torna in città, al cinema Bellarmino. L’ingresso alle proiezioni e a tutti i momenti del Festival è libero.

L’appuntamento pensato da Davide Di Giorgio (che ne è direttore artistico) e da Massi­mo Causo, prevede un artico­lato programma tra percorsi tematici sui filoni più rappre­sentativi dell’horror passato e presente, incontri con registi, critici e storici del cinema. Il tema principale di quest’anno è Clown e Maschere: un per­corso iconografico dedicato alla figura del clown, resa at­tuale dal rinnovato successo di “It” tratto dal celebre ro­manzo di Stephen King e dal fenomeno “Joker”, attualmen­te nelle sale. Proprio per ren­dere omaggio al protagonista del film vincitore del Leone d’Oro alla Mostra di Venezia, la proiezione inaugurale sarà dedicata a “L’uomo che ride” di Paul Leni, un classico del cinema muto nonché model­lo d’ispirazione proprio per il personaggio del Joker. Se­guiranno “Killer Klowns from Outer Space”, di Stephen Chiodo, commedia horror ca­pace di unire, come da titolo, il terrore per i clown assassini all’amore per la fantascienza del passato. Il focus si conclu­de con “31”, horror estremo di Rob Zombie su un gruppo di giostrai preda di alcuni fanati­ci (ovviamente mascherati da pagliacci) che sarà proposto “in tempo reale” alla mezza­notte di Halloween, proprio l’orario in cui è ambientata la storia. Il film sarà introdotto da Edoardo Trevisani, autore del libro “Devil’s Eyes: Rob Zom­bie dal palco allo schermo” (Shatter Edizioni), che sarà anche presentato nel corso della giornata alla libreria Di­ckens.

Altro filone tematico sarà l’Ita­lian Gothic: un percorso sulle tendenze dell’horror italiano fra passato e presente, dove mettere a confronto veterani e talenti emergenti. Si segnala, in particolare, la proiezione di “The Nest. Il Nido” di Ro­berto De Feo, che sarà ospite del festival nella serata finale. Presentato al Festival di Lo­carno, il film, un thriller d’at­mosfera mai passato in sala a Taranto, è stato il miglior esor­dio horror di sempre al box office italiano. Altro momento importante dello stesso per­corso sarà la Notte Fulci che vedrà la partecipazione di due delle più appassionate e com­petenti firme della prestigio­sa rivista “Nocturno cinema”, Massimiliano Martiradonna e Mirco Moretti, noti come Dikotomiko Cineblog: un’in­tera serata dedicata a Lucio Fulci, autore di culto a livello internazionale scomparso nel 1996, con il documentario presentato a Venezia “Fulci for Fake” di Simone Scafidi e, a seguire, “L’aldilà …E tu vivrai nel terrore!”, con cui il regista romano nel 1981 ha firmato la sua opera più visionaria, dan­do forma agli orrori più violenti che scaturiscono da un alber­go costruito su una delle porte del Male.

Non mancano poi le antepri­me, in collaborazione con le principali realtà festivaliere del settore, come “Werewolf” di Adrian Panek, film vincitore a Roma del XXXIX Fantafesti­val, il più importante festival italiano del fantastico. Quello di Panek è un orrore “realista” che evidenzia i comporta­menti all’interno di un gruppo di bambini liberato dai campi di concentramento dopo la Seconda Guerra Mondiale, in cui il Male fatto continua a presentarsi sotto nuove for­me, in una sequela di grande impatto emotivo. Di tutt’altro tenore, invece, la proposta di “Hobgoblins – La stirpe di estirpare”, dell’irriducibile filmmaker militante Rick Sloa­ne, divertentissima e poveris­sima imitazione dei più celebri “Gremlins”, alfiere del “così brutto da essere bellissimo” e presentato in collaborazio­ne con l’editore Shockproof in anteprima sull’imminente uscita in DVD.

La proposta è arricchita infine da una selezione di cortome­traggi che rinnovano l’interes­se per i nomi emergenti della filmografia contemporanea: “Stop invasione!” di Leopoldo Medugno racconta le polemi­che legate all’accoglienza in forma di horror e per la sua ca­pacità di unire genere e rifles­sione ha vinto l’AHIFF – Apulia Horror International Film Fe­stival di Gallipoli. “Birthday” di Alberto Viavattene è invece una nuova incursione nei ter­ritori dell’horror italiano d’at­mosfera, ambientato com’è in un inquietante manicomio dove avvengono eventi ma­gici. La selezione si completa con la presentazione del tea­ser trailer di “Pluto”, epopea esistenziale spaziale alla cui realizzazione il regista taran­tino Ivan Saudelli sta lavoran­do. Monsters è gemellato con Vicoli Corti, altro importante Festival cinematografico del territorio.

«Siamo molto contenti di poter proporre a Taranto un evento originale che si inserisce nella proposta culturale sempre più articolata della città – afferma Davide Di Giorgio – Monsters è pensato come un Festival aggregante, in grado di atti­rare un pubblico giovane, ma capace di interessare anche tutti i curiosi. L’offerta alterna per questo classici e novità, film che hanno fatto la storia del cinema e titoli di spicco dai Festival specializzati».

Dettagli e info su https://mon­sterstarantohorror.wordpress.com/ e https://www.facebo­ok.com/pg/monsterstaran­tohorror/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche