Cronaca News

Nascondeva in casa mezzo chilo di coca, un arrestato a Paolo VI

Perquisizione a Taranto

La cocaina sequestrata
La cocaina sequestrata

I carabinieri hanno arrestato un presunto spacciatore durante una mirata operazione scattata nel quartiere Paolo VI. Nel corso di un servizio di contrasto ai pusher che operano nel rione periferico, i militari della Stazione di Taranto Nord, coadiuvati dai loro colleghi del Nucleo investigativo del Comando provinciale, hanno fatto cadere nella rete Cosimo Bisignano, trentacinquenne già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo deve rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in quanto i carabinieri impegnati in una perquisizione nella sua abitazione hanno rinvenuto 512 grammi di cocaina e materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi tra cui due bilancini di precisione. Al termine delle formalità di rito, su disposizione del magistrato di turno della Procura presso il Tribunale di Taranto, Cosimo Bisignano è stato condotto nella casa circondariale di largo Magli. Ora gli investigatori dell’Arma stanno lavorando per scoprire i canali di approvvigionamento e di spaccio della cocaina. A Oria, invece i carabinieri della locale Stazione hanno messo ai “domiciliari”, M.A., 22enne di Taranto, per detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale. Alla guida della sua autovettura Fiat 500, ha attirato l’attenzione di un militare il quale, alla guida dell’autovettura di servizio, gli ha intimato di fermarsi. Il 22enne si è dato alla fuga sulla Taranto-Brindisi e giunto altezza dello svincolo Latiano Centro ha perso il controllo dell’auto che si è ribaltata. Soccorso dal carabiniere e sottoposto ad una perquisizione è stato trovato in possesso di 25 grammi di cocaina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche