Calcio News Sport

«Rinato? Ora sono in campo». Parla il fantasista del Taranto Stefano D’Agostino

Stefano D’Agostino
Stefano D’Agostino - Foto Taranto Fc

“La mia rinascita? È coincisa con il ritorno in cam­po…”. Nel corso di 100 Sport Ma­gazine, il rotocalco sportivo di Studio 100 Tv, Stefano D’Agosti­no è stato molto chiaro. Il fantasi­sta rossoblu è l’uomo del giorno, in casa Taranto. Messo ai margi­ni del progetto tecnico di Nicola Ragno, dopo l’esonero del trainer molfettese ed il ritorno di Pana­relli ‘Dago’ si è ripreso la scena. “Le mie condizioni fisiche sono ottimali, ma non da adesso, dalla seconda settimana di settembre” ha dichiarato.

“La mia rinascita è coincisa con l’avvento di Panarel­li? Gli schemi del mister ci met­tono a nostro agio perché molti di noi hanno la fortuna di conoscer­lo, ma la mia rinascita è coincisa con il ritorno in campo. Al di là del modulo, che si attua in base alle caratteristiche dei calciato­ri, è importante affrontare ogni partita con la mentalità giusta. A partire da domenica pomeriggio con l’Agropoli, squadra che qual­cuno dava già per spacciata, ma che domenica scorsa ha messo in difficoltà il Fasano. Taranto con­dannato a rincorrere? Credo non sia il verbo giusto da utilizzare in questo momento: siamo alla de­cima giornata, ne mancano anco­ra 24 e può accadere di tutto”. Il Taranto di Panarelli si è imposto ancora, sul campo non semplice di Vallo della Lucania, e soprat­tutto pare aver ritrovato uno dei suoi uomini chiave. Proprio Ste­fano D’Agostino, con un assist geniale a centrocampo, ha dato la palla che Oggiano è stato poi bravo a finalizzare. È chiaro che anche dal fantasista ligure passa­no le ambizioni del club ionico di lottare per la promozione, anche in ragione di una classifica che vede la squadra tarantina asso­lutamente in corsa. La Gelbison, tra le mura amiche dello stadio Morra, prima di ieri pomeriggio non aveva mai perso e non ave­va subito nessuna rete. Seconda vittoria consecutiva quindi per i rossoblù che puntano sulla con­tinuità per restare aggrappati al vertice della classifica. Il Taranto dimostra quindi di esserci, nella corsa al primato. A precedere i ragazzi di Panarelli in classifica sono Bitonto, Foggia e Fasano: ma siamo in un fazzoletto di pun­ti, l’impressione è che in questo girone sinora senza padroni i ros­soblu possano imporsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche