News Provincia

«Lavori allo stadio di Massafra, nomina senza bando»

Il consigliere Nino Castiglia invita Il Sindaco a fornire chiarimenti

Lo stasio di Massafra
Lo stasio di Massafra

MASSAFRA – Il sindaco Fabri­zio Quarto è chiamato a rela­zionare sull’adeguamento dello Stadio.

“Il 10 ottobre scorso il primo cittadino di Massafra ha dato l’incarico diretto per i lavori di adeguamento alle norme di si­curezza dello stadio comunale “Italia”, ad un architetto barese , comprovato professionista che svolge attività di libera profes­sione anche in ambito dell’Im­piantistica Sportiva. È alquanto anomalo che questi lavori si­ano stati affidati direttamente dal Sindaco, senza emanare un bando o un avviso pubblico. Perché, prima di affidare tale incarico fuori dal nostro Comu­ne, non abbiamo interpellato i numerosi architetti che operano a Massafra?”

E’ il commento del consigliere di opposizione Nino Castiglia. “Secondo la Costituzione, per lavorare con la Pubblica Am­ministrazione si deve sostenere un concorso pubblico, cioè una selezione ove è possibile parte­cipare solamente se si è in pos­sesso dei requisiti richiesti e se, al termine delle prove, si risulta vincitori- aggiunge Castiglia- questa regola ha però delle ec­cezioni.

Si può assumere anche me­diante avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento, at­traverso “short list”, elenchi di professionisti selezionati, sog­getti disabili appartenenti alle categorie protette o tra gli altri si può ricorrere a professiona­lità esterne, nel caso in cui la Pubblica Amministrazione non possa far fronte all’espletamen­to dell’incarico con personale già in servizio e le persone da selezionare devono essere as­sunte con contratto di lavoro autonomo, a tempo determinato e devono essere esperti di par­ticolare e comprovata specia­lizzazione anche universitaria.All’architett è stato attribuito il lavoro, da poco più di 36.000,00 euro, come indica il testo della delibera, “per disponibilità im­mediata a eseguire la prestazio­ne, specificità della prestazione, alta affidabilità del professio­nista in rapporto all’oggetto in carico, rotazione degli incarichi conferiti dall’Amministrazione Comunale.”

“Invito pubblicamente il Sin­daco a venire in Consiglio Co­munale a relazionare su questa nomina, in modo da chiarire la situazione a tutta la comunità massafrese- prosegue il con­sigliere di opposizione- deve spiegare come è arrivato a dare l’incarico al professionista ba­rese, non proponendo il lavoro ai locali”.

Sul sito del Comune, piattafor­ma utilizzata per divulgare av­visi e concorsi, a riguardo dello stadio si trovano il bando per l’affidamento in concessione della gestione del campo “B” dello Stadio Comunale “Italia”, pubblicato il 9 ottobre, mentre di luglio 2018 è la manifesta­zione di interesse finalizzato a reperire operatori interessati ad essere invitati a presentare offerta per l’affidamento della manutenzione del manto erboso dello stadio “Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche