Cronaca News

Processo Sangue Blu, pioggia di riti abbreviati

La richiesta al gup per un giro di droga nei rioni Paolo VI e Tamburi di Taranto

Il Tribunale di Lecce
Il Tribunale di Lecce

Processo Sangue Blu 2: tutti gli imputati hanno chiesto al gup del Tribunale di Lecce, dott.ssa Giulia Proto, di essere giudicati con il rito ab­breviato.

Nella prossima udienza fissata per il 13 febbraio 2020 prevista la requisitoria del pm.

Il blitz Sangue Blu 2 è stato con­dotto nel gennaio di quest’anno dai carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Taranto, nei quartieri Tamburi e Paolo VI.

Otto provvedimenti cautelari (2 in carcere e 6 agli arresti domi­ciliari) emessi dal gip del Tribu­nale di Lecce, su richiesta della Direzione Distrettuale Antima­fia, nei confronti di persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delin­quere finalizzata al traffico, tra­sporto e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzio­ne ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini, avviate tra il 2014 e il 2015 dai Carabinieri della Sezione Operativa della Com­pagnia di Taranto e coordinate dalla D.D.A. salentina, han­no fatto luce su un traffico di stupefacenti sull’asse Taranto- Torre Annunziata – Bari.

Nel corso delle attività inve­stigative, condotte attraverso servizi di appostamento e pe­dinamento, ma anche con in­tercettazioni telefoniche ed ambientali, è emerso che l’orga­nizzazione nel rione Tamburi, gestiva un traffico di droga.

Il denaro ricavato veniva uti­lizzato per nuovi approvvigio­namenti, oltre che per la “retri­buzione” delle figure operative dell’organizzazione:custodi, corrieri, staffette e spacciatori al dettaglio.

Utilizzato un linguaggio crip­tico per indicare lo stupefacen­te: “carne, lamiere, la macchi­na, il coso , la moto, il caffè”. Finirono in carcere il 25enne Cosimo Marinò e il 43enne Giovanni Romanazzi. Ai domi­ciliari il 43enne Fabio Ferrigni, il 30enne Ignazio Albano, il 21enne Giuseppe Benefico, il 25enne Francesco Masella e il 27enne Loris Giudetti.

Nel collegio di difesa gli avvo­cati Salvatore Maggio, Marino Galeandro, Gaetano Vitale, An­gelo Casa, Antonio Mancaniel­lo, Giuseppe Sernia, Adriano Minetola, Francesco Paone, Sa­mantha Dellisanti, Francesco Dettoli e Cinzia Filotico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche