20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

News Provincia

Un faro acceso sull’autismo

Martedì 19 novembre il convegno alla Sala Comunale La Cavallerizza a Laterza

Un faro acceso sull’autismo
Un faro acceso sull’autismo

LATERZA – Una giornata sul complesso e delicato tema dell’autismo. Per provare a co­noscere e capire un mondo mi­sterioso. “Rete di assistenza per persone con disturbo autistico” è il tema del convegno che si ter­rà martedì 19 novembre presso la Sala Comunale La Cavalle­rizza di Laterza. Ad organizzare Osmairm e Raggio di Sole.

Gli interventi previsti sono di grande spessore: Paolo Modera­to, della Libera Università Iulm di Milano, presidente e fondatore Iescum; Luisa Di Biagio, etologa e psicologa, chartered member della British Psychological So­ciety, e attivista per i diritti delle persone autistiche; Anna Cristina Dellarosa, direttore Uoc Npia – Asl Taranto; Loredana Perla, del Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comu­nicazione dell’Università di Bari; Loredana Di Teo e Giovanni Grillo di Osmairm. A moderare Elvira Azzali, responsabile dei centri Raggio di Sole Sos Disles­sia di Osmairm.

Diverse le tematiche che saranno affrontate nel corso della giorna­ta, a partire dalle 9,15 e che af­fronteranno diverse sfaccettature del fenomeno autismo. Di “Mi­gliorare la qualità della vita delle persone con disabilità: 50 anni di storia guardando al futuro” parlerà Clementina Pentassuglia. Anna Cristina Dellarossa illu­strerà la “Rete capillare per l’as­sistenza: il modello di presa in carico del Cat”. Paolo Moderato traccerà una “Breve storia della (poca) cultura dell’Autismo in Italia” mentre Luisa Di Biagio re­lazionerà su una tematica spesso taciuta, “Donne in Blu. L’autismo al femminile”. “Comorbità non è un elenco” è il titolo dell’inter­vento di Loredana Di Teo.

Nel corso della sessione pome­ridiana, Loredana Perla parlerà di “Verso l’inclusione: Autismo a scuola”. Un tema questo parti­colarmente sentito dalle famiglie dei bambini affetti da disturbo dello spettro autistico. Proprio l’inclusione scolastica è una sfida da vincere necessariamente, e per la quale tutte le componenti sono chiamate a fare la propria parte. Quindi, Paolo Moderato si sof­fermerà sulle “Linee guida di in­tervento per l’Autismo e Analisi Applicata del Comportamento”. “Autismo e apprendimento” sa­ranno analizzati da Luisa Di Bia­gio mentre su “Osmairm: Centri ambulatoriali per l’Autismo” si soffermerà Giovanna Grillo.

Intanto, come riporta BrindisiRe­port, la Provincia di Brindisi, alla presenza del presidente e sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha sottoscritto una importante con­venzione per la programmazio­ne del Master di I e II livello in “Analisi Applicata del Compor­tamento e Autismo”. La conven­zione è stata firmata da Provincia di Brindisi, Comune di Brindisi, Cooperativa Socioculturale e Università di Salerno. L’obiettivo é l’implementazione di professio­nalità, competenze, e qualità dei servizi a favore delle persone con disturbi dello spettro autistico, in particolare nel territorio puglie­se. Per la Provincia di Brindisi ha sottoscritto la Convenzione il vicepresidente Giuseppe Pace. Brindisi, master in autismo e reinserimento detenuti: due con­venzioni. “Il nostro auspicio – detto Pace è che da questi corsi, da questi master vengano fuori quelle professionalità che possa­no realmente essere impegnate fattivamente sul territorio. E per questo il nostro intendimento è, tra gli altri, favorire anche delle fattive collaborazioni con l’Asl, con il Provveditorato agli Studi, con gli istituti scolastici affinché possano emergere le più idonee e specifiche professionalità”. Sull’argomento Valentina Nadia Fanigliulo, consigliere provincia­le con delega ai Servizi Sociali, sottolinea che “l’accordo di oggi è l’esempio virtuoso di lavoro e collaborazione tra enti pubblici e privati per il raggiungimento di importanti obiettivi. Il master è una grande occasione di crescita formativa per tanti neo laureati del territorio. Questo master sarà un’occasione di crescita per tanti ragazzi brindisini ma spero possa attrarne tanti altri da altre pro­vince. Con l’occasione ritornerà a vivere il bellissimo chiostro di San Paolo dove si realizzeranno i master”.

Le domande di ammissione al concorso per la partecipazione al master dovranno essere presenta­te entro e non oltre le ore 13 del 15 novembre 2019. Per maggiori informazioni https://web.unisa.it/didattica/master/bandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche