28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 23:58:00

Attualità News

“Nuovo umanesimo della fraternità”, ecco i martedì culturali

L’iniziativa organizzata dall’Ufficio Cultura dell’Arcidiocesi di Taranto

Auditorium San Roberto Bellarmino
Auditorium San Roberto Bellarmino

«Nell’esortazione apostolica Evangelii gaudium, papa Francesco afferma che, all’origine della crisi economi­ca e finanziaria che attraversia­mo, vi è una profonda crisi an­tropologica, cioè la negazione del primato dell’essere umano con la conseguente idolatria del denaro (n. 55).

Perciò, manca, al sistema pro­duttivo dei beni e al sistema di produzione della ricchezza senza lavoro, un orientamento antropologico, capace di uma­nizzare lo sviluppo individuale e sociale».

Nasce da questa preoccupata constatazione, la proposta di un nuovo umanesimo, che il papa stesso considera quale orizzon­te culturale di universalizza­zione della fraternità umana e condizione di un autentico svi­luppo di tutto l’uomo e di tutti gli uomini.

È l’umanesimo planetario for­mulato da Paolo VI nell’enci­clica sullo Sviluppo dei popoli. L’Ufficio Cultura dell’Arcidio­cesi di Taranto, nella persona del Vicario Episcopale per la Cultura, don Antonio Rubino, fa sua la premurosa sollecita­zione del Santo Padre e propone un percorso di riflessione, ar­ticolato in cinque incontri cul­turali, modellati sul ministero profetico di Francesco, per un rinnovato impegno di presenza evangelica della comunità cri­stiana nella società civile.

Gli incontri, aperti alla citta­dinanza, si propongono come opportunità di sereno confron­to, per educarci alla convivenza delle diversità e al dialogo in­terreligioso.

Il primo incontro si è svolto martedì 8 ottobre: Quale ricco si salva? Clemente Alessan­drino e il ministero di Papa Francesco. È intervenuto padre Vittorino Grossi, Istituto “Au­gustinianum” Roma.

Il secondo sul tema: Dall’eco­nomia liberista all’economia sociale.

Il terzo prevede una riflessione sulle religioni del Mediterra­neo per la fraternità dei popoli: l’incontro del Papa con il Re del Marocco.

Il quarto metterà a fuoco la ne­cessità di un nuovo umanesimo Europeo: popoli, religioni, cul­ture.

I martedì culturali si conclude­ranno il 19 maggio 2020 con il quinto incontro su Luigi Stur­zo e la costruzione dell’Unione Europea.

Gli incontri culturali si svol­geranno a Taranto, Auditorium San Roberto Bellarmino – corso Italia, alle ore 18,30. Per infor­mazioni cultura.diocesi.taranto.it.

Il prossimo incontro si terrà martedì 12 novembre – “Dall’e­conomia liberista all’economia sociale”.

Interverrà Fabio Cucculelli del Centro Studi Acli Roma. Alle 18.30 il saluto di don Antonio Rubino, vicario Episcopale Pa­storale della Cultura; modera il prof. Lino Prenna, docente uni­versitario Perugia.

Fabio Cucculelli, docente di So­ciologia del lavoro presso l’Uni­versità Guglielmo Marconi di Roma. Dal 2000 lavora presso le Acli nazionali dove ha rico­perto vari incarichi.

Attualmente è al Dipartimento Studi e Ricerche delle Acli na­zionali e segue il sito www.be­necomune.net (diretto da Leo­anrdo Becchetti). Le sua attività di studio e ricerca riguardano le trasformazioni del mondo del lavoro, dell’economia e delle re­lazioni sociali e familiari. Dal 2006 collabora alla redazione della rivista “La Società” della Fondazione Toniolo di Verona e alla redazione della rivista “Formazione & Lavoro” dell’E­naip nazionale.

Nel 2012 collabora al progetto di costituzione di una Scuola Europea di Relazioni industria­li promosso dal Prof. Michele Faioli. Dal 2016 collabora con il Centro Studi dell’Azione Cat­tolica Italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche