News Spettacolo

Il jazz di classe della russa Maya Fadeeva

In giro per il mondo fra vinili, dj, locali: si resta in Germania

Maya Fadeeva
Maya Fadeeva

Anche questa settimana continua la mia ricerca in giro per il mondo a caccia di personaggi e ar­tisti che hanno deciso di in­traprendere il cammino della strada stretta, irta e piena di

ostacoli, rappresentata dalla musica di un certo spesso­re.

In particolare sono stato sempre affascinato da arti­sti di “bell’aspetto” che, si­curamente, facendo un’altro genere musicale avrebbero potuto trarre vantaggio dal loro fascino e dalla loro bel­lezza.

E, invece, hanno scelto di seguire il loro istinto.

Quella che ritengo in un cer­to senso la mia missione è farli conoscere ai più.

L’artista in questione è esat­tamente una di queste: Maya Fadeeva, cantate jazz di al­tissimo valore.

Maya è nata a San Pietro­burgo, in Russia, ma vola in America, a New York, dove per due anni studia canto per completare, poi, la lau­rea in musica jazz al Con­servatorio di Maastricht, nei Paesi Bassi. Oggi vive a Co­lonia, in Germania.

Dopo aver presentato spet­tacoli in festival e concorsi jazz e aver fatto alcune par­tecipazioni alla TV tedesca, Maya pubblica il suo primo disco in studio, “Chamële­on” nel 2018, realizzato in collaborazione con i Club Des Belugas, uno delle prin­cipali band rappresentative del nu jazz tedesco.

Biglietto da visita davvero significativo visto il valore dei questa formazione.

A lei piace, infatti, grazie alle sue potenzialità, circondarsi e avere supporto da musici­sti, artisti ed etichette affer­mate: non a caso, grazie alla collaborazione dei CDB, la sua musica ha girato in oltre 200 stazioni radio in tutto il mondo.

«È un ottimo viatico per ac­celerare la notorietà e per mettersi in evidenza», dice.

La cosa che ritengo una sin­golare caratteristica di Maya è l’energia e lo spirito che esprime con estrema sem­plicità nonostante le doti e la tecnica straripante che trasmette attraverso le sue performance.

Ora è tornata con un nuovo singolo intitolato “Freakin Out”, uscito il primo novem­bre, che è solo un’antici­pazione di quello che sarà il suo nuovo album la cui uscita è prevista il 9 ottobre 2020.

A proposito della musica in Germania, sorprenden­temente mi dice: «mi piace sempre di più la musica te­desca. Ci sono sempre più bravi musicisti che fanno musica in lingua tedesca, ma con molte contaminazio­ni e svariate influenze prove­nienti da diversi stili musicali tipici di altri paesi».

Ci salutiamo così, e affet­tuosamente ci scambiamo un sentito “in bocca al lupo”. Ecco le dieci tracce che Maya ci ha segnalato:

01 – Maya Fadeeva – Freakin Out

02 – Diana Krall – Devil may care

03 – Louis Armstrong – What A Wonderful World

04 – Tony Bennett & Lady Gaga – The Lady is a tramp

05 – Ray Charles – Hallelujah I love her so

06 – Amy Winehouse – Cher­ry

07 – Amy Winehouse – Mr. Magic

08 – Maya Fadeeva – Fire

09 – Maya Fadeeva – My Co­conutnut Song

10 – Maya Fadeeva – Let Me Go.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche